Gli Usa si ritirano dalla Siria. Ma la Germania adesso protesta

Il ministro degli Esteri Heiko Maas ha detto che il ritiro degli Stati Uniti nuocerebbe alla lotta allo Stato islamico "ancora attivo nel nell'est della Siria"

L'annuncio del ritiro degli Stati Uniti dalla Siria non piace alla Germania. Secondo il ministro degli Esteri tedesco, Heiko Maas, l'abbandono della Siria rischia di essere un duro colpo per la guerra allo Stato islamico e soprattutto di "mettere in pericolo i successi già ottenuti" contro il Califfato.

"Non siamo i soli a trovare sorprendente il brusco cambiamento di politica da parte americana. L'Isis ha arretrato, ma la minaccia non è finita" ha scritto in una nota il ministro Maas. "Esiste il rischio che le conseguenze di questa decisione nuocciano alla lotta all'Isis", ha aggiunto il capo della diplomazia tedesca, affermando che il gruppo è "tuttora attivo nell'est della Siria". Per Maas, "il contrasto all'Isis si decide a lungo termine militarmente ma anche civilmente", e sono necessari "sicurezza e ordine politico" per stabilizzare il Paese devastato da sette anni di guerra.

La Germania è da tempo coinvolta nella guerra al Califfato tramite la coalizione internazionale a guida Usa. E a fine estate, con la possibile imminente offensiva su Idlib, si era parlato anche di un coinvolgimento attivo dell'aviazione tedesca nel bombardamento dell'ultima roccaforte jihadista. Ora, l'annuncio di Trump sembra aver scosso anche Berlino. Ma il presidente degli Stati Uniti sembra voler tirare dritto, come confermato anche dall'ultimo tweet in cui il capo della Casa Bianca ha detto che non vuole che gli Stati Uniti siano "i poliziotti del Medio Oriente".

Commenti
Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 20/12/2018 - 18:57

Il poliziotto del medio oriente era l'Italia, prima che il becero Sarcò aggredisse Gheddafi, istigato dal Napolitano, che nel caos pensava di farla franca per il sacco delle banche i cui colpevoli delinquenti sono protetti dal Mattarella tuttora.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 20/12/2018 - 18:59

... Intanto la Merkel aggrediva finanziariamente l'Italia. Dopo aver fatto fuori la Grecia.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Gio, 20/12/2018 - 20:38

detesto questa donna (?) con tutto me stesso

dagoleo

Ven, 21/12/2018 - 09:08

Trump ha semplicemente detto, francesi e tedeschi, se siete tanto fighi e bravi, mandateci voi i vostri soldati a morire in Medio Oriente e spendete i vostri soldi per mantenere sotto controllo quei luoghi. Se gli USA se ne vanno l'Europa non sarà in grado di fare nulla, perchè siamo come un branco di cagnolini piccoli e rumorosi che abbaiano tanto ma alla fine non attaccano mai, mentre il rottweiler USA non abbaia ma la sicurezza la garantisce lui con la sua presenza. Se il rottweiler se ne và temo che finirà molto molto male.

dagoleo

Ven, 21/12/2018 - 09:10

La Germania non ha più un vero esercito. I tedescjhi ormai sono degli smidollati ed il soldato non lo fanno più. L'esercito tedesco è in mano a turchi, islamici e qualche russo. Dove pensate che possano andare. Da nessuna parte, credo.