Un "vaccino" anti Occidente nelle scuole saudite

Il governo dell'Arabia Saudita starebbe preparando un progetto per "debellare" la tentazione occidentale nelle scuole: guerra aperta alla secolarizzazione, al laicismo e al liberalismo.

L’Arabia Saudita starebbe per dichiarare guerra a ogni tentativo di occidentalizzazione tra i banchi di scuola. Il governo del regno retto dalla dinastia Saud starebbe per promuovere nelle scuole una campagna di “vaccinazione” contro la cultura occidentale. Il progetto, che si dovrebbe chiamare “Immunità”, mira a rendere impermeabili i ragazzini ai valori liberali e secolari dell’Occidente e a rendere stabile e sicura la loro formazione religiosa, culturale e ideologica.

Ci sono i mali oscuri occidentali da combattere nel Paese che si proclama migliore alleato proprio dell’Occidente nell’area medio-orientale. E bisogna lottare fin da subito contro i “peccati" ideologici. Ci sarebbe una lista, stando a quanto riporta il Daily Mail, di nemici culturali da abbattere e da immunizzare. Tra questi, l’occidentalizzazione dei costumi, parente stretta della secolarizzazione e dell'ateismo, figli a loro volta del liberalismo politico e culturale.

Quindi, mentre da un lato l’Arabia esporta il “suo” bagaglio culturale fornendo ai centri di cultura islamica europea fondi, libri e importanti strumenti religiosi e propagandistici a mezza Europa, dall’altro “chiude” a ogni contaminazione occidentale (approfittando evidentemente dello stesso liberalismo così aspramente condannato) e a ogni ipotesi di reciprocità culturale, pronta come sarebbe a “vaccinare” i suoi ragazzi contro ogni tentazione “boko”.

Tradizionalmente, l’Arabia Saudita è sempre stata definita come uno dei Paesi più conservatori dell’area islamica. Ma questo pare oggi quasi un eufemismo. Nel Paese custode di alcuni dei luoghi più santi dell’Islam, s’è imposta da decenni la lettura wahhabita degli insegnamenti del Corano. Una visione estremamente dura, letterale e integralista degli insegnamenti del profeta Maometto che ha fin troppi punti di contatto, culturali e religiosi, con l’Islam propugnato dall’estremismo terrorista negli ultimi anni.

Commenti
Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Gio, 15/12/2016 - 13:21

Si chiama soltanto difesa delle proprie tradizioni, della propria origine, orgogliosi della loro cultura: che piaccia o meno, sono in casa loro e ne sono fieri ed orgogliosi... Chapeau! Da noi invece è differente: rinnego delle radici cristiane, islamizzazione, gender, ecc... Complimenti alla "Buona scuola"!

Manux

Gio, 15/12/2016 - 13:46

In tutta onesta', per quel che mi riguarda sarei ben lieto di levare loro ogni traccia di contaminazione occidentale.... compresi farmaci, vaccini, tecnologia in generale, cellulari, tv, satellite, gps, tutta l'elettronica in generale.... l'eta' della pietra e' cio' che spetta loro.

Ritratto di johnsmith

johnsmith

Gio, 15/12/2016 - 13:50

E' sempre quello che ho sognato, inventare un bacillo che colpisce i musulmani e li fa trasformare in ctristiani!

venco

Gio, 15/12/2016 - 14:22

Questo è puro nazifascismo islamico che vuol conquistare e sottomettere il mondo.

Luigi Farinelli

Gio, 15/12/2016 - 14:43

Ibn Saud (dal 1926 primo re saudita) fondò, agli inizi del'900, il movimento degli Ikhwan, guerrieri del deserto di stretta osservanza wahabita (interpretazione integralista del Corano) che gli permisero di conquistare il regno. Poi per real politik dovette combatterli. I fondamenti sono comunque rimasti anche se il re Feysal, terzo sovrano della dinastia (assassinato nel 1975) aveva compiuto sforzi notevoli per liberalizzare il Paese. Certo, proporre ad un wahabita di legalizzare aborto, gender, amore omosessuale e quello con gli animali o i morti è considerato contronatura. Ma contro questi "valori" e "diritti" anche l'Occidente dovrebbe finalmente svegliarsi: è uno dei pretesti da parte dell'Islam oltranzista per accusare il Cristianesimo che invece queste cose le osteggia (ed è la ragione per la quale il principale nemico del Cristianesimo è proprio l'Occidente massonico più che l'Islam integralista).

gneo58

Gio, 15/12/2016 - 14:58

per johnsmith - ma che cristiani - bacillo senza antidoto.!

Mobius

Gio, 15/12/2016 - 15:23

Perfetto, fanno loro esattamente quello che dovremmo fare noi, naturalmente in senso opposto.

opinione-critica

Gio, 15/12/2016 - 17:48

Loro stanno difendendo la loro cultura e la loro identità. Mi fanno schifo con quella cultura e quella identità. Preferisco non vederli ma sono sfacciati, vengono in Italia e si fanno mantenere coi miei soldi....