Da Varsavia un'offesa a Giuseppe Garibaldi: "Fu un antisemita"

La direttrice di una scuola elementare di Varsavia intitolata all'eroe vuole cambiare il nome dell'istituto: "Garibaldi fu antisemita"

Giuseppe Garibaldi antisemita? L'accusa è singolare, così come è inaspettato il luogo da cui proviene: la Polonia. Già, perché la direttrice di una scuola elementare di Varsavia, intitolata proprio all'eroe dei due mondi, ha annunciato che l'istituto perderà presto il nome del Nizzardo, definito "avventuriero non estraneo alla pirateria e all'antisemitismo".

Una tesi strampalata e inaccettabile, che ha provocato addirittura l'intervento del nostro ambasciatore in Polonia, Alessandro De Pedys. Il quotidiano polacco Gazeta Wyborcza ha riportato infatti di una lettera del diplomatico italiano in cui la decisione della dirigente scolastica è definita "inutilmente offensiva per tutti i connazionali".

Il rapporto fra la Polonia e Giuseppe Garibaldi fu intenso ed antico: nel 1863, due anni dopo l'unità d'Italia, l'eroe dei due mondi inviò un corpo di volontari al comando del suo generale Francesco Nullo per sostenere la rivolta dei polacchi contro l'oppressione zarista. Nel 1939 vicino alla sede del parlamento di Varsavia fu scoperto un busto dell'eroe nazionale italiano, dono del Comune di Bergamo, famosa per essere la città italiana da cui affluirono la maggior parte dei partecipanti alla spedizione dei Mille nel 1860 per liberare il Meridione dal dominio borbonico.

Ora però la scuola elementare a lui dedicata nel cuore della capitale polacca potrebbe essere re-intitolata all'eroe della resistenza antinazista Jan Bytnar: una figura sicuramente illustre ma altrettanto sicuramente non incompatibile con quella del Nizzardo.

Commenti
Ritratto di I1-SWL527

I1-SWL527

Gio, 22/02/2018 - 16:48

dobbiamo anche dire che era un avventuriero un legionario un rompipallle, cosa è andato a rompere le palle in Sicilia....e in Sud America.

Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 22/02/2018 - 17:05

garibaldi fu molto peggio, un mestierante e un mercenario, ma quelli che l'ingaggiarono (cavour e vittorio emanuele II)dopo avergli fatto fare il "servizio sporco" lo fecero arrestare e portare al confino a caprera, ben guardato da sgherri dei savoia, insomma ebbe quello che si meritava!

Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 22/02/2018 - 17:37

è ovvio che nel post delle 16,48, l'ho raccontata semplice semplice , nella realtà i due che ingaggiarono, il lanzichenecco nizzardo,contavano come il due di coppe e non avevano ne la forza militare ne le risorse economiche per abbattere i borboni, dietro l'operazione c'era l'inghilterra con le sue sterline, per che sui mari la marina borbonica era quasi pari alla loro, e la marina è stata sempre il braccio armato dell'inghilterra, ma alla fine(oggi)anche loro sono stati colonizzati dagli africani e asiatici(corsi e ricorsi della storia)

Ritratto di Nahum

Nahum

Gio, 22/02/2018 - 18:57

Garibaldi aveva palle e cuore, e’ stato un italiano veramente degno di questo nome ... pochi altri possono dire altrettanto ....

Ritratto di I1-SWL527

I1-SWL527

Gio, 22/02/2018 - 20:05

giovinap cosa lo critichi se è venuto purtroppo a liberarvi dai borbonici in Sicilia.

venco

Gio, 22/02/2018 - 20:44

Giuvinap, senza Garibaldi tu vivresti adesso come in nord-africa, peggio della Grecia.

killkoms

Gio, 22/02/2018 - 21:10

ma non erano i polacchi i novelli antisemiti?

Ritratto di giovinap

giovinap

Sab, 24/02/2018 - 10:15

venco, quando a napoli i primo treno italiano face ciuf ciuf , nella valle patana vivevate ancora sugli alberi!