Il vescovo di Aleppo: "L'intervento russo in Siria è una salvezza per noi cattolici"

Il vicario apostolico in una delle città più tormentate del Paese: "L'intervento di Putin è importante non solo per le operazioni militari ma anche perché promuove attivamente il processo di pace"

Una vera e propria "salvezza": così il vescovo cattolico di Aleppo George Abu Khazen saluta l'intervento russo in Siria in un'intervista a Rt.

Mentre sullo sfondo di faticosi negoziati di pace il Paese continua ad essere dilaniato dalla guerra civile, il titolare di una delle diocesi (anzi, per essere precisi si tratta di un vicariato apostolico) più travagliate del mondo non teme di assegnare meriti e responsabilità della situazione attuale. E lo fa inziando a riconoscere il ruolo della missione militare voluta da Vladimir Putin contro il terrorismo e a sostegno del regime di Assad.

"Per noi l'intervento russo costituisce un vero tentativo di combattere il terrorismo - spiega il vescovo - Ma la cosa più importante è che le operazioni militari vanno di pari passo con la promozione del processo di pace. La maggioranza del popolo siriano vede la campagna militare russa come una salvezza, come una via di fuga dalla situazione in cui ci siamo trovati impantanati negli ultimi cinque anni."

"Questo - prosegue il francescano inviato ad Aleppo da papa Bergoglio nel 2013 - perché l'azione dei russi non si limita alle operazioni militari: la Russia promuove il dialogo fra le varie componenti della società siriana e gioca un ruolo molto positivo nello stimolare il processo di pace."

Le dichiarazioni del vescovo giungono appena una settimana dall'incontro di papa Francesco con il patriarca della chiesa ortodossa di Russia, Kirill. Un incontro che ha segnato una tappa storica nel processo di avvicinamento tra le chiese d'Oriente e di Occidente e che anche in Medio Oriente sancisce una ritrovata comunità d'intenti fra le differenti confessioni cristiane.

Commenti

Patriota_europeo

Ven, 19/02/2016 - 10:58

I raid russi porranno fine alla politica smidollata di appoggio oscuro dell'isis di questa piccola ue.

Ritratto di Chichi

Chichi

Ven, 19/02/2016 - 11:25

Detto da una persona che vive la situazione dall'interno, per di più vescovo cattolico, è consolante. Lo è soprattutto per chi in Italia ha dovuto assister al clamore assordante di chi svillaneggiava Berlusconi per gli accordi con Gheddafi e per la sua amicizia con Putin. Soprattutto da parte di quelli che, quando Putin era luogotenente colonnello del KGB, sbavavano per il fraterno «abbraccio» dell’Italia da parte dell’USSR.

il nazionalista

Ven, 19/02/2016 - 11:55

Fortunatamente, nella Chiesa, non tutti i Pastori sono diventati " paraninfi dell' anticristo "(l' espressione citata è dello scrittore cattolico Domenico Giuliotti)!! Soprattutto quelli che, nei loro Paesi, affrontano la persecuzione e la pulizia etnico-religiosa ad opera dei maomettani fanatici!! P.S.: Domenico Giuliotti ha scritto, circa 100 anni fa, un libro: L' ora di Barabba, che molti credenti dovrebbero leggere!!!

Ritratto di chiri

chiri

Ven, 19/02/2016 - 12:06

Non mescoliamo la sacralità con la politicizzazione

amecred

Ven, 19/02/2016 - 12:08

È praticamente un uomo morto. La CIA lo farà fuori nel giro di qualche settimana. E risulterà pure che è stato colpito da una bomba russa. Che vergogna fare parte della NATO!

venco

Ven, 19/02/2016 - 12:30

I mali del mondo stanno nell'islam e nella massoneria a cui gran parte dei politici del mondo occidentale sottostanno

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Ven, 19/02/2016 - 13:29

Finalmente un prete che dice la verità: senza Putin i cristiani sarebbero carne da macello degl'amici degl'americani,dei sauditi e dei turchi. nopecoroni.it

Ritratto di navigatore

navigatore

Ven, 19/02/2016 - 13:34

questo prelato siriano dice cose vere ma per il jadista ERDOGAN con il compagno OBAMA, sono solo false calunnie contro i bravi JADISTI

paolonardi

Ven, 19/02/2016 - 13:42

Un prete intelligente. Ditelo a quell'amico leccapiedi degli islamici che e' il segretario della CEI e al suo principale.

Cheyenne

Ven, 19/02/2016 - 14:27

finalmente parole di verità

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Ven, 19/02/2016 - 14:58

Un commento di un Vescovo pacato e che ha il coraggio di vivere in prima linea.Meriterebbe un titolone in prima pagina perchè questo vescovo ha a cuore la Cristianità . Forza Putin !

opinione-critica

Sab, 20/02/2016 - 18:20

Da Franceschiello, capo supremo dei cattolici, nessuna parola di plauso a chi difende i cristiani. Andasse a parlare coi suoi colleghi Isis darebbe un segno di capacità dialogica. Dia un esempio di come si dialoga con chi ti vuole ammazzare o convertire forzatamente. Non parli di muri, non è capace di fare il muratore e tirare su un muro, in Vaticano si protegge dai muri di 10 metri già esistenti.