Le vittime yazide dell'Isis "ripudiate" al ritorno a casa

Rapite e costrette alla schiavitù sessuale, devono ora affrontare i pregiudizi

Donne yazide liberate dall'Isis nei dintorni di Kirkuk, in Iraq

Sono passati da due anni da che il sedicente Stato islamico (Isis) prese di mira la comunità curda yazida in Iraq, in un'operazione che portò nelle mani dei jihadisti migliaia di ostaggi e di donne costrette alla schiavitù sessuale, violentate e poi fatte abortire ripetutamente.

Finito un incubo, per le donne sequestrate dall'Isis l'inferno è tuttavia ancora lungi dall'essere lontano. Le donne ritornate a casa - racconta un reportage di Voice of America - devono ora affrontare un'altra sfida: sociale e culturale.

Per la conservatrice società yazida il sesso fuori dal matrimonio, anche quando - come nel caso delle donne schiave - è uno stupro e non di certo un rapporto consensuale, è un tabù difficile da sconfiggere.

Per questa chi è tornato a casa, nel nord dell'Iraq, incinta, con un bambino o dopo un aborto, ha dovuto subire la stigmatizzazione della società. Il leader della comunità chiedeva già nel 2014 di accogliere le donne violate, "sottoposte a un qualcosa che non potevano controllare". Ma il problema si è riproposto per quelle yazide che hanno dato alla luce un bambino nato dalle violenze subite.

"È inaccettabile e fonte di vergogna", ha commentato il leader yazida. L'unica soluzione, per le donne che si sono lasciate alle spalle un inferno e ancora non abbiano partorito, è l'aborto. Che in Iraq è illegale. Ma pur di preservare le tradizioni, anche le autorità sono disposte a chiudere un occhio.

Commenti
Ritratto di pinox

pinox

Dom, 28/08/2016 - 11:18

e noi dovremmo integrarci con questa civiltà ferma al medioevo?

titina

Dom, 28/08/2016 - 11:35

Povere donna fra esseri disumani: in primis quelli dell'isis e poi il loro stesso popolo.

Ritratto di manganellomonello

manganellomonello

Dom, 28/08/2016 - 12:21

Boldrini?

greg

Dom, 28/08/2016 - 12:59

.........Ma pur di preservare le tradizioni, anche le autorità sono disposte a chiudere un occhio......... Meglio che io non commenti, ma la nausea è tanta, fortissima. Che colpa ne ha il bimbo nato, che colpa ne ha la donna violentata e messa incinta contro la sua volontà. E quelle Autorità che chiudono gli occhi, ma aprono la patta dei pantaloni, altro non sono che le stesse che dall'altra parte della barricata incitano a fare delle donne Yazide delle schiave sessuali. Gente rimasta ancorata alle leggi tribali di popoli che vivono ancora nel lor medioevo oscurantista adorando l'angelo pavone

Ritratto di ezekiel

ezekiel

Dom, 28/08/2016 - 13:07

Chissà se questo servirà a fargli capire che razza di religione sia l'islam...

Fossil

Dom, 28/08/2016 - 13:48

Sono proprio fuori dalla storia! Non hanno pietà né sentimenti né misericordia. . .

Ritratto di karmine56

karmine56

Dom, 28/08/2016 - 14:04

Queste sono le persone da accogliere come rifugiate, non i baldi giovanotti africani.

blackindustry

Dom, 28/08/2016 - 14:30

Che cultura queste persone, presto accogliamone ancora! ...E poi fruttano 1000 euro al mese alle cooperative rosse che li "accolgono".

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Dom, 28/08/2016 - 16:53

Tutto in nome del Compassionevole, del Misericordioso. Avanti coi barconi islamici, presto!

routier

Dom, 28/08/2016 - 17:06

Secondo qualcuno, noi in Italia dovremmo adottare le loro "usanze e costumi" in quanto apportatrici di nuova civiltà. Mi chiedo se in estate anche l'intelligenza di alcuni Vip vada in ferie.

Ritratto di ramon

ramon

Dom, 28/08/2016 - 17:15

che dire... vado a vomitare.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 28/08/2016 - 19:46

Ma da quelle parti gli orfanatrofi sono l'ultimo girone dell'Inferno dantesco? Ovvio che se non esistono gli orfanatrofi è perché non è tollerato avere figli al di fuori del matrimonio: dura lex sed lex. Speriamo che i loro carnefici finiscano in pasto alle iene.

Paolorux

Dom, 28/08/2016 - 20:49

Ma se invece di accogliere i barconi di ciabattati accogliessimo le VITTIME dell'Islam? O non abbiamo più nemmeno il diritto di scegliere chi fare entrare nel nostro paese? Sono sicuro che si comporterebbero meglio e si integrerebbero senza problemi!

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Dom, 28/08/2016 - 21:09

Ma il sesso libero ed indiscriminato, prostituzione compresa, il corano non li condanna??? A me pare di si !!! Probabilmente si allenano per soddisfare le 77 verginelle che troveranno nel paradiso. Mamma mia, che religione del ciufolo, per non dire altro. Del resto Maometto sposó una verginella di sette anni con la quale consumó quando la fanciulla aveva 9 anni. Se questo non é pedofilia...... non so come definirla.

cianciano

Dom, 28/08/2016 - 21:24

Medio Evo....Dalla boldrini nessun commento ???....ma come mai !!!!!

Pietro2009

Dom, 28/08/2016 - 21:25

Ricordo che non è passato molto tempo da quando Pietro Germi portava sulle scene uno spaccato della realtà italiana: SEDOTTA E ABBANDONATA - Ricordo agli smemorati un altro film: DIVORZIO ALL'ITALIANA - Ricordo sempre agli smemorati che il DELITTO D'ONORE è stato abolito solo negli anni '70. L'ONOREVOLE BINETTI ha affermato di portare il CILICIO. Che altro devo aggiungere...NON è dicendo che sono MEDIOEVALI ecc che ne usciamo...non vivono su un altro pianeta irraggiungibile che ne usciamo...o gli diamo una mano, come i paesi del nord Europa hanno fatto con noi, portandoci ad'esempio le loro leggi vedi quella sul divorzio oppure...oppure gli diamo una mano, PUNTO! BUONASERA A TUTTI

silvano_agg

Dom, 28/08/2016 - 21:57

... e ci sono Politici che permettono di usare parte delle mie tasse versate per "integrate" questi animali a Noi, meditate meditate

Pietro2009

Dom, 28/08/2016 - 23:08

Ricordo che non è passato molto tempo da quando Pietro Germi portava sulle scene uno spaccato della realtà italiana: SEDOTTA E ABBANDONATA - Ricordo agli smemorati un altro film: DIVORZIO ALL'ITALIANA - Ricordo sempre agli smemorati che il DELITTO D'ONORE è stato abolito solo nel 1981. L'ONOREVOLE BINETTI ha affermato di portare il CILICIO. Che altro devo aggiungere...NON è dicendo che sono MEDIOEVALI ecc che ne usciamo...non vivono su un altro pianeta irraggiungibile, non ne usciamo respingendoli, bollandoli come brutti sporchi e cattivi ...o gli diamo una mano, come i paesi del nord Europa hanno fatto con noi, portandoci ad'esempio le loro leggi vedi quella sul divorzio oppure...oppure gli diamo una mano, PUNTO! BUONASERA A TUTTI

Ritratto di il navigante

il navigante

Dom, 28/08/2016 - 23:08

@ezekiel e @raperonzolo: Gli Yazidi non sono musulmani e non seguono la Religione islamica ma sono adoratori del Dio Pavone. Povere donne...che Dio le aiuti.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 28/08/2016 - 23:24

Bisogna riconoscere che sul pianeta terra convivono diverse umanità completamente sfasate tra loro. Dalle tribù del Borneo che vivono ancora nell'età della pietra, alle varie comunità islamiche dell'Asia Minore e dell'Africa che sono ferme al medioevo. Poi ci siamo noi che abbiamo traversato entrambe quelle condizioni e non sappiamo però dove siamo arrivati.

FRANKBENELLI

Lun, 29/08/2016 - 00:00

C'è da chiedersi se i politici al governo, in primis la presidenta, così ben disposti all'immigrazione direi "all'ingrosso", non siano personaggi spudoratamente in malafede: è impensabile che non si rendano conto della nefasta avvisaglia che si profila all'orizzonte, del sinistro preavviso che incombe inesorabilmente su di noi, viste le vomitevoli vicende che quotidianamente ci vengono segnalate dalla cronaca internazionale. Speriamo di poter arrivare "indenni"...alle prossime elezioni e poter sputare in faccia a quelli che insistono nel sostenere questa catastrofica sinistra.

seccatissimo

Lun, 29/08/2016 - 01:00

C'è da chiedersi: chi fa più schifo i miliziani dell'isis o la comunità curda yazida ? Gli uni come gli altri vanno evitati come la peste !

Jimisong007

Lun, 29/08/2016 - 01:17

Una risorsa da ammirare, grazie boldrini Papa

Popi46

Lun, 29/08/2016 - 06:25

@Runasimi- giusto il suo commento. Un piccolo particolare: le tribù' del Borneo e le tante diverse civilta' che popolano la terra vivono e lasciano vivere,jihadisti e conniventi vari pretendono di costringere tutti ad adeguarsi alla loro (ammesso che si possa definire "civiltà"). Classica risposta:"Anche noi in passato abbiamo perpretato mostruosità' ecc,ecc."... Ecco,appunto,"in passato".... Popi46

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 29/08/2016 - 23:36

# Popi46 06:25 Ogni etnia umana ha il proprio modo di vivere e chiamare le cose. Noi chiamiamo civiltà il nostro percorso nei millenni fino all'attualità. L'errore è usare questo termine per le altre realtà umane. Le tribù del Borneo non l'hanno nel loro linguaggio e non gli interessa averlo. Mentre per l'islam è errato usarlo perché loro oggi stanno vivendo nella nostra civiltà con l'arrogante obiettivo di combatterla. Quanto alle nostre "mostruosità" del passato che senso ha recriminare? Per scusare chi le compie oggi? Noi non abbiamo mai insegnato a dei bambini a sparare in testa a dei prigionieri.