Monte Soratte, paradiso di riserva naturale

Da vedere il museo naturalistico di Sant’Oreste allestito all’interno di palazzo Caccia-Canal

Silvia Marchetti

In un solo giorno si possono saziare occhi, palato e corpo. La riserva naturale del Monte Soratte, la montagna sacra agli antichi romani che sorge a nord di Roma lungo la via Flaminia, è un vero paradiso terrestre. In un mix di sacro e profano, di storia e leggenda, i romani che per un giorno vogliono sfuggire al caos cittadino possono passare un weekend all’insegna del benessere. La montagna è passata alla storia come il cuore della Tuscia, terra d’insediamento di popoli pagani quali i Sabini, i Falisci e gli Etruschi. Per gli appassionati di trekking ci sono le escursioni all’interno della riserva, suddivise in 11 percorsi differenziati per grado di difficoltà e per tipo di vegetazione. Insomma, è impossibile annoiarsi del paesaggio. Chi preferisce invece andare in bici può scegliere una delle piste ciclabili che percorrono la parte centrale della riserva. Per i più pigri c’è l’antico paesino di Sant’Oreste che sorge alle pendici della riserva e da lì godersi una vista mozzafiato di 360 gradi sulla valle tiberina, dal Terminillo al Monte Amiata. Mangiare in un ristorantino tipico assaggiando i «gnocchetti con i fagioli» conditi con l’olio della zona e accompagnando il pasto con un vino, come il «Legno Duro», il cui nome può ingannare ma non il gusto.
Se c’è tempo, prima di riprendere la macchina e tornare in città, è consigliabile visitare il museo naturalistico che è parte integrante della riserva naturale. Si trova all’interno del paesino di Sant’Oreste presso l’antico palazzo rinascimentale Caccia-Canali - situato su piazza Cavalieri Caccia - realizzato nel Cinquecento dall’architetto Vignola con stupendi affreschi e decorazioni. Il museo è aperto solo di sabato e domenica e ospita un selezionato repertorio della fauna e della flora che popolano i boschi del Soratte. L’entrata è gratuita e gli orari di apertura sono dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18. Per informazioni: Associazione Avventura Soratte. Tel. 0761/579895 (www.avventurasoratte.com).