Moody's sconfessa S&P: "Confermato rating Usa al livello più alto AAA"

L'agenzia Moody's conferma il rating AAA per gli Stati Uniti perché "le prospettive di lungo termine sono favorevoli rispetto alle altre economie avanzate" 

Moody’ ribadisce il rating AAA per gli Stati Uniti. Lo comunica - riporta l’agenzia Bloomberg - l'agenzia, sottolineando che gli Usa possono sopportare livelli di debito più alti rispetto agli altri. Tuttavia, Moody’s si attende che gli Stati Uniti prendano "ulteriori misure fiscali". "Anche se le prospettive a breve termine mostrano delle debolezze, riteniamo che le prospettive di lungo termine sono favorevoli rispetto alle altre economie avanzate" evidenzia Moody’s. Rispetto ad altri governi con rating AAA il livello del debito americano è elevato ma non incoerente con quello di questi paesi. Anche se il trend del debito americano è meno favorevole senza altre misure di riduzione del deficit, riteniamo che eventuali misure saranno adottate. Il trend meno favorevole del debito si riflette nell’outlook negativo".

Gli Usa sotto attento controllo Moody’s ribadisce che potrebbe tagliare il rating degli Stati Uniti prima del 2013 se le prospettive economiche e fiscali si indebolissero significativamente ma ritiene che l’accordo sull’aumento del tetto del debito ridurrà il deficit prima di allora l’agenzia di rating moody’s ha ribadito che intende lasciare invariato il rating "aaa", il massimo possibile, dato agli Stati Uniti, ma non ha escluso che questo possa cambiare in futuro, sottolineando che la valutazione dipendere da come il deficit sarà gestito in futuro. Moody’s ha detto che "terrà sotto attento controllo" i progressi di washington su deficit e debito.