È morto Gigi Rizzi, il playboy che flirtò con Brigitte Bardot

È deceduto ieri, prima della mezzanotte, a Saint Tropez: era pspite a casa di amici insieme alla moglie Dolores Mayol

Si è spento all’età di 69 anni Gigi Rizzi. Il noto playboy degli anni Sessanta, che abitava a Lago di Sori, nella riviera di levante di Genova, è deceduto poco ieri, prima della mezzanotte, a Saint Tropez, a casa di amici dove era ospite insieme alla moglie Dolores Mayol.

L'attore, salito alla ribalta delle cronache rosa nazionali e d’Oltralpe, aveva avuto un flirt con l’attrice francese Brigitte Bardot nell’estate del 1968. Nel 1967 aprì a Milano, in zona Brera, la prima discoteca in Italia, il Number One, e nel 1969 lanciò un locale con lo stesso nome anche a Roma, a pochi passi da via Veneto. Il Number One di Roma fu chiuso nel 1972, in seguito al ritrovamento di cocaina. Partecipò alle riprese di alcuni film tra i quali La morte risale a ieri sera di Duccio Tessari (1970) e Roma bene di Carlo Lizzani (1971). Nel 2004 ha preso parte al reality show La fattoria.

Commenti
Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Lun, 24/06/2013 - 13:33

grande Gigi. mi mancherai.

giottin

Lun, 24/06/2013 - 13:43

Questo lo ignoro.

paolo b

Lun, 24/06/2013 - 14:45

da ragazzi ti abbiamo invidiato e copiato addio !!!!!

Antonio43

Lun, 24/06/2013 - 14:49

A venti anni, chi non voleva essere come lui ? Brigitte Bardot, per chi a quell'epoca era giovane, era un sogno, ma per Gigi era realtà.

Ritratto di semovente

semovente

Lun, 24/06/2013 - 14:51

La vita se l'è goduta alla faccia di tanti invidiosi.

rinaldo

Lun, 24/06/2013 - 15:13

Ai tempi di BB l'abbiamo tutti un pò invidiato. E' stato un grande!!!!!

il sorpasso

Lun, 24/06/2013 - 17:08

Sei morto all'età di 69 anni: già il numero la dice lunga, sicuramente hai vissuto da giovane negl' anni più belli dell'Italia con accanto belle donne.....addio Gigi.

Walter68

Lun, 24/06/2013 - 17:16

Mi dispiace per la persona, ma bisogna essere onesti e dire che ha fatto una bella vita, morto a Saint Tropez. Io non posso permettermelo nemmeno da vivo e lui che non ha mai lavorato in vita sua era di casa. Per fortuna sua non è morto in una corsia d'ospedale abbandonato da tutti. Non si tratta di invidia ma chi, come me, ha familiari in fase terminale e non ha soldi nemmeno per mettere una badante, non può provare pena per lui. Scusate lo sfogo.

Nadia Vouch

Lun, 24/06/2013 - 18:00

Per #Walter68. E' difficile, forse impossibile, giudicare la vita di altri. Difficile giudicare le Sue difficoltà, altrettanto difficile giudicare che chi ormai è alla fine di questa vita abbia più necessità di una badante o, come penso io per mia esperienza, di avere accanto i propri cari. Lo so che è durissima. Ma c'è anche un'infinita dolcezza nel stare vicino, nell'avere la fortuna di poter stare accanto a dei familiari. Significa che si ha una famiglia. Tanto, di ognuno, resteranno solo i ricordi. E' una grande opportunità poter arricchire, seppure nella sofferenza, adesso quelli che un domani saranno dei ricordi, di chi ci era accanto, di chi è stato. Le potrà restare la fatica, mai il rimpianto. Persone come Gigi Rizzi lasciano anche questo messaggio. Noi non sappiamo se egli sia stato sempre felice. Lo supponiamo? Di egli ci resta però un bel e positivo ricordo, di una persona che ha vissuto. Vivere è nello splendore, ma anche nel dolore purtroppo. Cordiali saluti.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Lun, 24/06/2013 - 20:08

La bellezza di questo decesso è stato sicuramente l'infarto. Che ti porta via d'un colpo, senza strascichi. A Saint Tropez, dove l'Avvocato Agnelli sbarcando scalzo dal suo veliero, usava voltare le spalle ai tavoli mondani della piazzetta e, piegandosi, scopriva il suo 'nobilissimo' deretano. Gigi, era ospite di amici, mai pensando che quello era il suo punto di arrivo. Uomo di indole pacifica e benvoluto per quel riflesso di eleganza interiore che elargiva spontaneamente. Ogni altra filosofica lettura, del tipo walter68, è da cestinare.

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 24/06/2013 - 20:10

Sempre a scrocco visse , fino all ultimo.

mariolino50

Lun, 24/06/2013 - 20:29

Uno trà i più invidiati al mondo, lui andava con Brigitte, e noi si faceva cinque contro uno, riposi in pace che gran che di male non avrà fatto.

franco@Trier -DE

Mar, 25/06/2013 - 09:50

troppe scopate fuori periodo.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mar, 25/06/2013 - 10:52

#imbecille di un marforio# - ci hai rimesso qualcosa tu? la tua cultura è di una miseria incommentabile.

cgf

Mar, 25/06/2013 - 13:25

@marforio A meta' degli anni settanta si è trasferito in Argentina. Ha disboscato migliaia di di terra per coltivare fagioli, soia, mais, ho passato quattordici anni a guardare il cielo aspettando che piovesse, ha avuto seicento vacche e fino a trecento braccianti. un perfetto Signor nessuno, semplicemente el senor Rizzi la dove nessuno ti regala niente e se impari a fare l'agricoltore é merito del tuo lavoro e dei tuoi sacrifici. @marforio Lei oome al solito vive en la loma del peludo, vada a zappare la terra anche lei e mi raccomando, curi il fegato, potrebbe capitarle qualcosa prima dei 69 anni.

maxvinella

Mar, 25/06/2013 - 19:13

Grandissimo gigi rizzi. Un mito per gli uomini. Ti avevo visto qualche sera fa in uno speciale in cui raccontavi la tua vita.

cgf

Lun, 15/07/2013 - 21:51

la grossa differenza tra Gigi e marforio è la stessa che c'è tra donne con champagne e pugnette con gazzosa, solitario e bolle artificiali.