Morto Giuseppe D'Avanzo giornalista di Repubblica

Firma del giornale diretto da Ezio Mauro, aveva cinquantotto anni. Dopo aver lavorato al <em>Corriere</em> era approdato a <em>Repubblica</em> nel 2000

Roma - È morto improvvisamente oggi Giuseppe D’Avanzo, giornalista investigativo e scrittore. Nato a Napoli nel 1953, laureato in filosofia, dopo aver lavorato al Corriere della Sera nel 2000 era approdato a La Repubblica, diventandone una delle firme più importanti. Con Carlo Bonini aveva seguito molti "scoop" che vedevano legati politica e cronaca nera. Con il cronista Attilio Bolzoni, esperto di mafia, aveva pubblicato "Il Capo dei Capi. Vita e carriera criminale di Totò Riina", da cui era stata tratta un’omonima miniserie tv trasmessa da Canale 5.