Toyota, richiamo per più di 2 milioni di Rav4

Toyota, la casa automobilistica giapponese, ha richiamato 2,87 milioni di autovetture nel mondo per risolvere un problema con le cinture di sicurezza, soprattutto nei modelli 4X4 Rav4, prodotte dal 2005 al 2016

Toyota, la casa automobilistica giapponese, ha richiamato 2,87 milioni di autovetture nel mondo per risolvere un problema con le cinture di sicurezza, soprattutto nei modelli 4X4 Rav4, prodotte dal 2005 al 2016. Gli Stati Uniti sono il Paese più colpito con 1,33 milioni di auto, seguita dall’Europa (625mila unità, di cui un pò più di 66mila in Francia) e dalla Cina (434mila unità). "In alcuni veicoli, in caso di un incidente frontale ad alta velocità, la struttura metallica del sedile posteriore potrebbe venire a contatto con la cinghia della cintura di sicurezza e tagliarla", spiega la società in una nota, sottolineando che "solo in queste condizioni, la cintura non può trattenere correttamente l’occupante, aumentando il rischio di lesioni in un incidente".

Il richiamo, nello specifico, riguarda il modello Rav4 realizzato tra luglio 2005 e l'agosto 2014 e il suo Suv Vanguard prodotto tra ottobre 2005 e gennaio 2016, venduto solo in Giappone. Il richiamo comprende 1,33 milioni di unità nel Nord America, 625.000 in Europa, 434.000 in Cina e 177.000 in Giappone.

Video che ti potrebbero interessare di Motori