A Murano il genio di Costantini nell'arte di trattare il vetro

Rimarrà aperta tutta estate, fino al 30 settembre, la mostra dedicata alla collezione permanente del Museo del Vetro di Murano, a Venezia, con un omaggio all'opera di Egidio Costantini (1912-2012), uno dei maggiori artisti del panorama muranese di cui quest'anno ricorre il centenario della nascita. Di Costantini troverete esposti oltre una trentina di pezzi, segno delle collaborazioni che l'artista fece nel corso della sua carriera con colleghi del calibro di: Jean Arp a Jean Cocteau, Marc Chagall, Max Ernst, Lucio Fontana, Pablo Picasso a Reuven Rubin. A cura di Chiara Squarcina, la mostra permette al visitatore di cogliere l'importante collaborazione nata negli anni tra le imprese muranesi e i grandi architetti e artisti hanno operato con il vetro. In quest'ottica si inserisce l'innovazione dell'opera di Costantini, che intuì per primo di come il vetro potesse dialogare con le altre espressioni artistiche, elevando ogni manufatto a vera e propria opera d'arte. Ingresso 8 euro. Info sul sito www.invenicetoday.com.