Musica per Expo, 50 giovani compositori vincono il concorso "Nutrire la Musica"

Dal 2 maggio al 31 luglio 2015 le 50 nuove composizioni verranno eseguite in prima assoluta dagli ensemble "Divertimento Ensemble" e "Sentieri selvaggi" negli spazi di Padiglione Italia durante l’Esposizione Universale.

Musica per Expo con 50 giovani musicisti di tutto il mondo che comporranno una partitura ispirata ai temi dell’Expo. Sono i finalisti del concorso Nutrire la Musica, a cui sarà commissionata una nuova partitura ispirata al tema di Expo Milano 2015 Nutrire il pianeta, Energia per la vita. Indetto nel febbraio scorso da Padiglione Italia Expo 2015 su progetto di Divertimento Ensemble e in collaborazione con Sentieri selvaggi, MITO SettembreMusica e Comune di Milano, il concorso ha visto la partecipazione di oltre 600 giovani compositori provenienti da tutto il mondo. La selezione è stata fatta dalla giuria composta da Sandro Gorli (Presidente), Enzo Restagno, Carlo Boccadoro, Ramòn Encinar, Jean-Luc Hervé, Unsuk Chin, Liza Lim e Cristian Morales-Ossio.

Tra i 50 vincitori, 11 francesi e 11 italiani rendono questi due paesi quelli con il maggior numero di compositori selezionati. Ma la provenienza è varia: quattro inglesi, tre canadesi, tre spagnoli, due austriaci, due finlandesi, due tedeschi, un australiano, un cipriota, un greco, uno da Hong Kong, un giapponese, un polacco, un russo, uno sloveno, un sud-coreano, uno svedese, uno svizzero e un statunitense.

"La musica unisce i popoli e manda un messaggio di dialogo e di fratellanza, interpretando al meglio lo spirito autentico delle Esposizioni Universali - afferma Diana Bracco, presidente Expo 2015 e commissario generale di sezione per il Padiglione Italia . E d’altronde l’arte e la cultura, che sono fattori sempre più essenziali nelle Esposizioni Universali, lo saranno ancora di più nel 2015, proprio in virtù dello straordinario patrimonio culturale per il quale il nostro Paese è famoso in tutto il mondo. Sono particolarmente felice di questo progetto rivolto ai giovani musicisti che bene interpreta il concept del nostro Padiglione, e cioè il Vivaio. Casa Italia sarà infatti un terreno di coltura per le idee, un laboratorio di proposte e soluzioni che l’Italia più giovane offre alla comunità internazionale. Uno spazio protetto, di crescita, sviluppo, formazione che aiuti i progetti e i talenti a germogliare. La musa di questi giovani compositori sarà l’alimentazione; del resto cibo e musica, preparati e condivisi dagli individui nella comunità, possono diventare il veicolo di ideali elevati".

Dal 2 maggio al 31 luglio 2015 le 50 nuove composizioni verranno eseguite in prima assoluta dagli ensemble “Divertimento Ensemble” e “Sentieri selvaggi” negli spazi di Padiglione Italia durante l’Esposizione Universale. I 50 compositori verranno invitati per la prima esecuzione e per due giornate di prove e incontri. Terminate le esecuzioni Padiglione Italia conferirà inoltre un premio di 15.000 euro alla migliore composizione. Un’ulteriore selezione tra le 50 nuove composizioni verrà effettuata da MITO SettembreMusica, Divertimento Ensemble e Sentieri selvaggi e entrerà a far parte delle rispettive programmazioni concertistiche.

Ecci i 50 vincitori

Trybucki Adrien, Daniel Alvarado, Jagoba Astiazaran Korta, Utku Asuroglu, Maurizio Azzan, Giovanni Bertelli, Leo Birtwhistle, Matej Bonin, Dahae Boo, Stefano Bulfon, Britta Byström, Teresa Carrasco, Alberto Carretero, Unho Chang, Cheng-wen Chen, Paul Clift, Pasquale Corrado, Simone Corti, Gabriele Cosmi, Michael Cutting, Caterina Di Cecca, Omar Dodaro, Garifzyanova Elvira, Melody Eötvös, Miguel Farías, Beavan Flanagan, Gordon Dic-lun Fung, Adriano Gaglianello, Pieniek Grzegorz, Jouni Hirvelä, Maija Hynninen, Panayiotis Kokoras, Yu Kuwabara, Frédéric Le Bel, Ofer Pelz, Alberto Rampani, Evis Sammoutis, Jorge Sancho, Michele Sanna, Antonin Serviere, Daniela Terranova, Charles-Philippe Tremblay-Bégin, Fredy Vallejos, Gabriele Vanoni, Franco Venturini, Charles David Wajnberg, Yukiko Watanabe, Richard Whalley, Nina C. Young, Filippo Zapponi.