Aggredisce donna in sosta per rapinarle l'auto

Ha strattonato e minacciato una 72enne a bordo di un'utilitaria: arrestata e condannata per direttissima una 42enne a Pompei, in provincia di Napoli

Tenta di sottrarre l’autovettura a una 72enne, arrestata e condannata una donna a Pompei, in provincia di Napoli.

I fatti si sono verificati nella serata di mercoledì scorso, nell’area di via Plinio, una delle arterie centrali e più importanti della città mariana. Tutto è iniziato quando una 42enne di Pompei, già nota alle forze dell’ordine, ha avvicinato una Fiat Panda che si trovava in sosta al margine della strada. A bordo dell’utilitaria c’era una signora di 72 anni a cui la donna ha rivolto pesanti minacce fino a che l’ha presa violentemente per un braccio, strattonandola con violenza. Avrebbe voluto indurla a uscire dall’abitacolo della vettura e, quindi, avrebbe voluto impadronirsi dell'auto. La vittima, però, ha tentato di difendersi opponendo resistenza alla violenza subita ed è riuscita a usare il telefono e a chiedere aiuto al numero di emergenza del 112. In pochissimi minuti sono giunti i carabinieri che, impegnati nei consueti servizi di controllo e monitoraggio del territorio, si trovavano a poca distanza e intanto avevano ricevuto la segnalazione di quanto stava accadendo dalla sala operativa. I militari sono intervenuti sul posto dove si stava consumando l’aggressione e immediatamente hanno proceduto a bloccare la 42enne. La donna è stata arrestata con l’accusa di tentata rapina aggravata.

Quindi è stata sottoposta al giudizio che si è celebrato col rito direttissimo. A suo carico, i magistrati hanno pronunciato la sentenza di condanna: dovrà scontare tre anni e sei mesi di reclusione. Così per la 42enne si sono aperte le porte della casa circondariale femminile di Pozzuoli, in provincia di Napoli.

La 72enne, invece, è stata soccorsa nell’immediatezza dei fatti e quindi trasportata in ospedale dove ha dovuto far ricorso alle cure dei sanitari del pronto soccorso. I medici del vicino nosocomio di Boscotrecase hanno riscontrato alla vittima della tentata rapina un trauma distorsivo alla mano e al polso dovuto agli strattonamenti subiti durante le concitate fasi dell’aggressione patita in strada. Per ristabilirsi le saranno necessari venti giorni di convalescenza.

Un brutto episodio che poteva avere conseguenze anche peggiori per la 72enne e che dimostra come resti alta l’attenzione delle forze dell’ordine sul fronte dei controlli territoriali a contrasto dei fenomeni della delinquenza da strada, che spesso – come di recente hanno raccontato le cronache – prende di mira pure i tanti turisti stranieri che affollano la città degli Scavi, anche in quest’area della provincia napoletana.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?