Ai domiciliari con la pistola in casa

Finisce in cella un 40enne di Portici, in provincia di Napoli. La scoperta dei carabinieri durante una perquisizione

Ai domiciliari, i carabinieri gli trovano una pistola in casa. Così è finito in cella un 40enne a Portici, in provincia di Napoli.

L’uomo è stato arrestato dai carabinieri della locale stazione. I militari, nell’ambito dei consueti controlli, hanno deciso di perquisire l’abitazione del 40enne porticese che risultava già ristretto al regime degli arresti domiciliari proprio per accuse relative al possesso e alla detenzione di armi.

Dai controlli è spuntata fuori una pistola che non avrebbe dovuto trovarsi lì. L’arma, una Colt calibro 357 magnum, aveva la matricola abrasa. Perciò, dopo le formalità del caso, è stata subito sequestrata e consegnata ai tecnici dell’Arma per procedere alle analisi balistiche. I carabinieri, infatti, vogliono verificare se quella pistola sia stata usata per compiere delitti.

Il 40enne, invece, è stato trasferito dai domiciliari alla casa circondariale di Napoli Poggioreale. L’uomo risponde dell’accusa di detenzione di arma clandestina.