Ambulanza bloccata da auto in sosta selvaggia: denunciati i proprietari

Ieri sera, a Napoli, un mezzo di soccorso con un paziente in codice rosso è rimasto bloccato per lungo tempo lungo la carreggiata

Sono stati denunciati i proprietari delle autovetture parcheggiate in maniera selvaggia che, ieri sera, a Napoli, hanno bloccato per lungo tempo un’ambulanza del 118, con un paziente in codice rosso a bordo. Il mezzo di soccorso è rimasto fermo durante un intervento d’urgenza effettuato in via dei Fiorentini.

Le macchine in sosta lungo la strada impedivano l’accesso all’ambulanza e sono trascorsi diversi minuti prima che la carreggiata ritornasse ad essere percorribile. Ciò con gravi danni alla salute del paziente, in gravi condizioni, che aveva bisogno di cure in ospedale.

“L’episodio – ha dichiarato il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli – è rappresentativo dell’inciviltà di alcuni automobilisti, che non si fanno scrupolo di posizionare le auto in corrispondenza delle curve, impedendo la manovra ai mezzi che sopraggiungono”.

L’associazione a tutela dei malati “Nessuno Tocchi Ippocrate” ha denunciato alle forze dell’ordine l’episodio. “L’atteggiamento degli incivili – hanno detto i volontari – rischia di provocare tragedie. In questo caso il paziente a bordo aveva perso conoscenza ed era stato indicato come codice rosso. Sarebbe il caso che il legislatore intervenga con una riforma del codice della strada, che punisca in maniera più stringente chi ostruisce il passaggio dei mezzi di soccorso”.

Ancora problemi per gli operatori sanitari del 118 napoletano. Nei giorni scorsi, medici e infermieri hanno subito aggressioni da parte dei familiari dei pazienti soccorsi. L’ultimo episodio nel rione Traiano, dove il personale di un’ambulanza è stato malmenato e offeso dai parenti di una donna soccorsa in codice giallo