Presa banda criminale: 18 i furti messi a segno tra Napoli e Pozzuoli

Gli inquirenti hanno ricostruito anche un episodio in cui i malviventi hanno malmenato una delle vittime delle rapine, che li aveva sorpresi mentre stavano rubando beni di sua proprietà

Il blitz dei carabinieri della compagnia di Pozzuoli, nel Napoletano, per sventare i continui furti di una banda criminale, è stato messo a segno all’alba. I militari hanno dato esecuzione a una misura cautelare per cinque persone - due in carcere e tre agli arresti domiciliari - emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Napoli, su richiesta della Procura della Repubblica.

Gli indagati sono accusati di associazione per delinquere, furto e rapina. Sarebbero diciotto i colpi dei ladri, tutti commessi nell'area flegrea, tra Napoli e provincia, all'interno di abitazioni ed esercizi commerciali, nel periodo tra ottobre 2017 e marzo 2018. I criminali erano soliti trafugare trattori, motocoltivatori, attrezzature agricole, utensili per l'edilizia e altri strumenti e macchinari dello stesso settore, che probabilmente venivano poi rivenduti in nero.

Gli inquirenti hanno ricostruito anche un episodio in cui i malviventi hanno malmenato una delle vittime dei furti che li aveva sorpresi mentre stavano rubando beni di sua proprietà. In quella occasione il derubato fu ferito e costretto a ricorrere alle cure dello staff sanitario del pronto soccorso.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?