Bloccata la Linea 1 della metro di Napoli: turisti appiedati

Tagliate fuori, in questi giorni, molte zone cittadine: in particolare l’intero centro storico e l’area della stazione centrale di piazza Garibaldi

Ancora disagi e problemi per gli utenti della Linea 1 della metropolitana di Napoli. Un agosto infernale per i passeggeri, costretti a subire le disfunzioni della tratta ferroviaria sotterranea. L’Anm, l’azienda che gestisce il trasporto pubblico su ferro della città partenopea, ha comunicato che la circolazione dei treni è limitata alla tratta Dante-Piscinola e viceversa.

Tagliate fuori, in questi giorni, tutte le altre zone cittadine: in particolare l’intero centro storico e l’area della stazione centrale di piazza Garibaldi. Per il momento l’Anm non ha ancora rese note le motivazioni del blocco dei convogli. Ad essere danneggiati dalle disfunzioni della metropolitana non sono solamente i pendolari campani, ma anche i numerosi turisti che in questi primi giorni di agosto affollano la città di Napoli.

La Linea 1 della metropolitana di Napoli è stata la prima con caratteristiche proprie di una metropolitana della città. Ha ricevuto il premio Most Innovative Approach to Station Development a Londra nel 2009 tra più di trecento concorrenti. Ha ricevuto altri numerosi premi per le stazioni dell'arte, tra cui è stata eletta la stazione più bella d'Europa: Toledo. La tratta operativa, che va dal quartiere di Piscinola fino a piazza Garibaldi, ha una frequenza media di una corsa ogni 9 minuti e si sviluppa lungo 18 km, per 18 stazioni, con un tempo di percorrenza di 33'. La linea supera un dislivello di 235 metri con una pendenza del 55‰.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?