Calci e pugni agli agenti: arrestato nigeriano

Sorpreso in strada e arrestato dopo la fuga: l'uomo, ricercato per spaccio di droga, ha tentato di aggredire i poliziotti per scappare

Calci e pugni agli agenti, finisce in manette un 32enne nigeriano. È accaduto nella serata di martedì scorso nell’area di Corso Garibaldi a Napoli.

L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, era ricercato da qualche settimana per questioni legate ad accuse relative allo spaccio di marijuana. Qualche settimana fa, infatti, lo straniero era stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti ma in stato di irriperibilità.

Martedì sera, però, gli agenti se lo sono ritrovati davanti. Così gli hanno intimato di fermarsi. Ma il 32enne nigeriano non aveva, evidentemente, nessuna intenzione di adempiere agli ordini dei poliziotti. E perciò s’è dato alla fuga in uno dei vicoli attorno all’importante arteria urbana del centro di Napoli.

Per tentare di fuggire, vistosi alle strette, ha provato a sferrare calci e pugni all’indirizzo degli agenti. Nonostante la sua grinta, i poliziotti sono riusciti a bloccarlo e a stringergli le manette ai polsi. Lo hanno perciò arrestato con le accuse di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Per lui è stato disposto il rito direttissimo.

Commenti

dredd

Gio, 06/06/2019 - 10:00

Un nigeriano, non ci credo. E' sicuramente un italiano travestito

beowulfagate

Gio, 06/06/2019 - 10:13

E' che dopo le parole di Fico in occasione del 2 Giugno credeva di aver diritto a cappuccino e cornetto quotidiani con tanto di addetto all'imboccaggio.Ecco perché si è giustamente arrabbiato.