Scavano un tunnel nella banca e scappano con 100mila euro

I malviventi erano a volto scoperto e indossavano una tuta bianca. Dopo aver effettuato il cospicuo colpo, sono fuggiti attraverso il cunicolo da dove erano spuntati

Hanno scavato una galleria dopo aver attraversato la rete fognaria in via Bartolomeo Chioccarelli, tra corso Umberto e Porta Nolana a Napoli, prima di assaltare la filiale della banca Credit Agricole. Forando il pavimento con un martello pneumatico i ladri si sono trovati all’interno dell’istituto bancario, dove erano ancora presenti alcuni dipendenti. Li hanno minacciati con la pistola e si sono fatti consegnare 110mila euro in contanti. I malviventi erano a volto scoperto e indossavano una tuta bianca. Dopo aver effettuato il cospicuo colpo, sono fuggiti attraverso il cunicolo da dove erano spuntati facendo perdere le proprie tracce.

Sul posto sono intervenuti gli agenti del locale commissariato di polizia, che hanno avviato le indagini. Le forze dell’ordine hanno ascoltato i dipendenti della filiale, nessuno dei quali ha riportato ferite nel corso della rapina. Acquisite anche le immagini delle telecamere di videosorveglianza, che potrebbero fornire degli elementi utili a scoprire gli autori del colpo alla banca Credit Agricole. Appena una settimana fa era stato saccheggiato un altro istituto bancario, ad Aversa, in provincia di Caserta. In quel caso i malviventi, dopo aver bloccato le strade nei dintorni della filiale, con autocarri e macchine, hanno sfondato la vetrata con un camion dotato di braccio meccanico. A distanza di qualche giorno, dopo che è stato fatto l’inventario, si è scoperto che i rapinatori hanno portato via soldi e oggetti preziosi dal valore di milioni di euro. Un danno enorme per i correntisti che dovrebbero essere risarciti dalla compagnia di assicurazione.

Gli assalti alle banche nelle province di Napoli e di Caserta sono all’ordine del giorno negli ultimi anni. Tra i mesi di novembre 2017 e settembre 2018 una banda di criminali aveva effettuato sei rapine nelle filiali della zona, racimolando un bottino di oltre 420mila euro. Gli agenti della polizia dei commissariati di Giugliano in Campania e Villaricca hanno sgominato, recentemente, il gruppo di rapinatori arrestando sei persone e notificando un divieto di dimora ad un settimo malvivente. I ladri erano soliti entrare in azione armati di pistola, taglierini e fascette di plastica per immobilizzare i presenti. Le indagini avevano preso il via dopo la rapina messa a segno nella filiale di Giugliano in Campania, dove i malviventi avevano rubato 119mila euro in contanti. La polizia è riuscita a risalire agli autori del colpo dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza e dalle intercettazioni ambientali.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?

Commenti
Ritratto di italiota

italiota

Ven, 29/11/2019 - 11:13

cioè, fatemi capire, questi qui si sono messi a perforare il sottosuolo e il pavimento...e i dipendenti della banca non li sentivano? non si accorgevano del rumore ? ... erano d'accordo, dai...

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 29/11/2019 - 11:40

...non è vero, notizia falsa! stanno costruendo la tav napoli bari! i lavori li stanno facendo i licenziati della whirlpool di napoli e quelli del'ilva di taranto!

Renee59

Ven, 29/11/2019 - 12:31

Tutto questo rischio per soli 100 mila euro?

Ritratto di pensionato.stufo

pensionato.stufo

Ven, 29/11/2019 - 12:55

Poi scopriremo che percepiscono il reddito di divananza (poltrire sul divano)

HappyFuture

Ven, 29/11/2019 - 13:20

@italiota già! Forse la notizia è un tantino... romanzata!

Ritratto di navajo

navajo

Ven, 29/11/2019 - 13:54

Si, Italiota, proprio così a quanto pare. Quando usano un martello pneumatico in strada, vibrano tutti i palazzi vicini e il rumore è assordante. Invece in banca i dipendenti non hanno sentito nulla. Bah!!