A dieci anni accoltella un quattordicenne dopo una partita di calcio

Il bambino ha aspettato che le acque si calmassero e che quasi tutti andassero via prima di aggredire il ragazzo con una coltellata all’inguine

Poteva finire in tragedia una lite tra minorenni scaturita per futili motivi. L’episodio è accaduto a Torre Annunziata, nel Napoletano, dove un bambino di 10 anni ha accoltellato un ragazzo 14enne dopo una partita a calcio. Secondo la ricostruzione degli inquirenti nel corso dell’incontro è nato un battibecco vivace.

Il bambino di 10 anni ha iniziato ad inveire contro gli avversari, perché non voleva portare a termine la partita. Per ripicca era pronto a bucare il pallone, ma gli amici hanno cercato di fermarlo. Tra questi c’era anche il ragazzo che è stato accoltellato successivamente.

Il piccolo ha aspettato che le acque si calmassero e che quasi tutti andassero via prima di aggredire il 14enne con una coltellata all’inguine. Sul posto sono intervenuti gli operatori sanitari del 118, che hanno trasferito il ferito all’ospedale di Boscotrecase. Il bambino di 10 anni, nonché autore dell’aggressione, è ancora in età non imputabile ed è quindi stato segnalato al Tribunale dei minori di Napoli.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?