Disabile si accende la pipa ma perde la vita avvolto dalle fiamme

La dinamica dell’incidente è ancora da stabilire, ma probabilmente è stata una scintilla ad incendiare la coperta che aveva sulle gambe

È morto avvolto dalle fiamme un anziano disabile di Posillipo, a Napoli, nonostante il tempestivo intervento dei soccorsi. L’uomo, di 82 anni, era sulla sedia a rotelle da anni, ma fumava ancora. Ad essergli fatale è stato proprio il vizio del fumo, poiché in assenza del badante di origini cingalesi, sceso per fare la spesa, l’anziano ha provato da solo ad accendersi la pipa.

La dinamica dell’incidente è ancora da stabilire, ma probabilmente è stata una scintilla ad incendiare la coperta che aveva sulle gambe. Le fiamme si sono propagate in breve tempo e per il disabile non c’è stato nulla da fare. Il figlio dormiva in un’altra stanza e non si è accorto di nulla.

Svegliato dall’odore acre del fumo ha chiamato i vigili del fuoco, che però non sono riusciti a salvare il padre. L’anziano è morto dopo poco essere arrivato in ospedale per le gravi ustioni riportate. Gli inquirenti sono al lavoro per ricostruire i motivi dell’incendio, dato che non ci sono testimoni, anche se sembra essere evidente che la causa della morte dell’82enne sia derivata da una scintilla provocata dall’accensione della pipa.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?