Giugliano, furto da 100mila euro nella gioielleria di un negozio

Un banda di malviventi ha rubato 100mila e una cassaforte in una gioielleria dell'Auchan di Giugliano in Campania: i ladri sono entrati in azione all'alba di questa mattina

Una banda di ladri ha preso di mira una gioielleria dell'Auchan di Giugliano, in provincia di Napoli che, all'alba di questa mattina, ha subito un grosso furto. Si tratta della nota gioielleria "Desideri d'oro", situata all'interno del centro commerciale Auchan di Giugliano. I malviventi hanno compiuto il colpo poco prima delle 5 del mattino, quando hanno fatto irruzione nel parco commerciale ancora chiuso.

Prima hanno forzato parte della saracinesca d'ingresso, segandola, poi hanno fatto un foro nella serranda del negozio e una volta entrati hanno portato via gioielli per un valore totale di circa 100mila, oltre alla cassaforte, che è stata anch'essa rubata. Appena è scattato l'allarme di sicurezza della gioielleria, è giunta sul posto la vigilanza e gli agenti del Commissariato di Giugliano. Secondo una prima ricostruzione, i ladri sarebbero fuggiti a bordo di un'auto di grossa cilindrata, probabilmente una Bmw nera, che è stata vista dagli agenti fuggire a gran velocità in direzione opposta a quella del centro di Giugliano.

Il titolare del negozio, Clemente di Girolamo, si dice arrabbiato e preoccupato per quanto accaduto, dal momento che non è la prima volta che subisce un furto nella sua attività. Un altro colpo, infatti, era stato messo a segno poco meno di due mesi fa, a dicembre:"È è il secondo furto in meno di due mesi, mi avevano colpito già nello scorso dicembre. Mi chiedo come sia possibile pagare grosse cifre per una sicurezza interna di Auchan che non fa il proprio dovere, com'è possibile che i ladri abbiano segato la serranda e nessuno abbia visto nulla? Sicuramente non è un'azione da pochi minuti, ed è inconcepibile che chi è chiamato a garantire la nostra sicurezza non si sia accorto di quanto stesse succedendo».

Il negoziante di Giugliano lamenta, dunque, una mancanza di sicurezza nel centro commerciale, che dovrebbe essere maggiormente controllato, soprattutto dopo episodi di furti come quello già subito a dicembre: "Dopo il primo furto mi era stato assicurato che in zona ci fossero delle telecamere, ma di queste non c'è traccia. Ho dovuto ricorrere personalmente ad un'altra società, la Union Security, e sono stati loro ad avvisarmi di quanto successo stanotte. Dalla vigilanza del parco commerciale non ho avuto alcuna notizia, sono seriamente intenzionato ad adire le vie legali per tutelarmi, così non si può andare avanti».