L'hashish? Nella borsa frigo

La scoperta degli agenti in un appartamento di Pianura a Napoli. Sequestrati sette chili di droga, in manette un 24enne

Nuovo colpo allo spaccio nella periferia di Napoli, finiscono sotto sequestro sette chilogrammi di hashish. La polizia appone i sigilli su circa settanta panetti di droga: arrestato un 24enne.

L’operazione è avvenuta poco prima del fine settimana appena trascorso nell’area di Pianura, a nord del capoluogo campano di Napoli. Nel pomeriggio di venerdì scorso sono entrati in azione gli agenti in servizio presso il commissariato della polizia di Stato della zona che hanno scoperto la droga e stretto le manette ai polsi del presunto pusher napoletano.

I poliziotti, che da tempo sono impegnati nell’ambito di vasti controlli per il monitoraggio del territorio finalizzati a contrastare le attività di spaccio di sostanze stupefacenti nell’area periferica di Napoli, hanno fatto irruzione in un appartamento nell’area di via Comunale vecchia. I loro sospetti, dalle perquisizioni effettuate all’interno dell’abitazione, si sono dimostrati fondati. Gli agenti, infatti, hanno rinvenuto - e quindi posto sotto sequestro – settanta panetti di hashish, ognuno dal peso di circa cento grammi. Complessivamente, quindi, a finire sotto i sigilli è stata una quantità di droga pari a circa sette chilogrammi.

La “roba” era custodita in diversi punti dall’appartamento. Una parte, infatti, è stata ritrovata in un armadio della camera da letto. Un’altra parte del “carico”, invece, era stata occultata e nascosta all’interno di una borsa frigo, un comunissimo zaino termico di quelli abitualmente utilizzati per conservare alla giusta temperatura cibi e bevande per le gite al mare o fuori porta.

Dopo aver sequestrato l’hashish, i poliziotti hanno arrestato un 24enne. Il giovane dovrà rispondere dell’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e dovrà rendere conto agli inquirenti dei motivi dietro alla presenza di una tale quantità di droga nella sua abitazione. Adesso toccherà agli investigatori fare luce sui motivi e sugli affari dietro al ritrovamento di Pianura, capire a chi fosse destinata la droga e da dove arrivasse il quantitativo d’hashish intercettato e sequestrato proprio alla vigilia del fine settimana, il periodo in cui s’impennano – di solito – le “vendite” per i pusher, specialmente quelli impegnati nello spaccio di hashish e marijuana.

Le forze dell’ordine non abbassano la guardia a contrasto del fenomeno dello spaccio di droga in tutte le aree periferiche che costellano il centro di Napoli.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?