Mancano le cinture di sicurezza sul bus: un disabile si lega con una corda

L’immagine è stata scattata nei pressi di piazza Garibaldi, dove un diversamente abile è ricorso a questo stratagemma per tenersi fermo nel posto per portatori di handicap

Mancano le cinture di sicurezza su un autobus dell’Anm e un disabile è stato costretto a legare la carrozzina con una corda nel posto riservato ai portatori di handicap. La denuncia è di un cittadino napoletano, che ha inviato la foto al consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli, componente della commissione Sanità.

L’immagine è stata scattata nei pressi di piazza Garibaldi, dove un diversamente abile è ricorso a questo stratagemma perché le cinture per assicurare i disabili non erano presenti a bordo. Le organizzazioni sindacali fanno sapere che solo i 60 mezzi acquistati da poco sono dotati di questi dispositivi, mentre la maggior parte dei vecchi autobus hanno le cinture rotte o mancanti.

“Riteniamo vergognoso – ha affermato Borrelli – che i disabili siano costretti a legarsi per viaggiare in sicurezza a bordo degli autobus. Una situazione che non è assolutamente all’altezza di un Paese che vuole ritenersi civile. Abbiamo inviato una nota all’Anm per chiedere di procedere alla sostituzione delle cinture a bordo di mezzi che sono predisposti”.

Il consigliere regionale si è soffermato anche sull’inciviltà di alcuni cittadini. “In merito alla questione dei parcheggi sulle fermate – ha continuato l’esponente politico – stiamo combattendo una battaglia che va avanti da mesi. Occorre sanzionare con la massima severità chi sosta nelle aree di fermata degli autobus. Nei casi in cui i mezzi intralcino il servizio bisogna procedere con il deferimento alla Procura della Repubblica, per interruzione di pubblico servizio”.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?

Commenti

cgf

Sab, 19/10/2019 - 10:33

Meraviglia Francesco Emilio Borrelli, si aspetta che le cinture rimangano sui bus? ma dove vive, a Vienna?