Napoli, 19enne spaccia dalla finestra mentre è ai domiciliari per stupro

Un ragazzo di 19 anni è finito in arresto in provincia di Napoli: il giovane spacciava droga dalla finestra di casa mentre si trovava agli arresti domiciliari per lo stupro di 15enne

Un ragazzo di 19 anni residente al Piano Napoli di Boscoreale, in provincia di Napoli, è finito in manette per spaccio di droga nella mattinata di ieri. Il giovane è stato colto in flagrante dai carabinieri mentre spacciava sostanze stupefacenti dalla finestra della sua abitazione alcuni giorni fa ed è finito in carcere. La posizione del ragazzo è aggravata dal fatto che è stato scoperto a vendere droga mentre era agli arresti domiciliari per un precedente reato.

Il 19enne, infatti, era stato arrestato per la prima volta nell'aprile del 2018, sempre per spaccio di droga, ed era finito già all'epoca agli arresti domiciliari. In quello stesso periodo, venne anche accusato di violenza sessuale da una ragazza che abitava nel suo stesso quartiere, la quale raccontò di essere stata stuprata dal giovane all'interno di un ripostiglio, mentre stava tornando a casa. La versione della ragazza venne confermata da alcuni testimoni, inoltre i medici dell'ospedale San Leonardo di Castellamare di Stabia riscontrarono segni di violenza sessuale sul corpo della vittima.

Per questo reato di violenza il 19enne era stato arrestato di nuovo a settembre, prolungando il periodo da scontare agli arresti domiciliari. Proprio in questi giorni, però, è arrivata la condanna in primo grado a quattro anni e mezzo di reclusione per lo stupro della giovane minorenne, che insieme al nuovo arresto per spaccio, avvenuto appunto poco meno di una settimana fa, ha portato i giudici della Corte d'Appello di Napoli a firmare per lui un ordine immediato di carcerazione. Per questo motivo, nella mattinata di ieri i carabinieri della stazione di Boscoreale, guidati dal comandante Massimo Serra, hanno raggiunto la residenza del giovane e gli hanno notificato il provvedimento di sostituzione della misura detentiva, trasferendo il 19enne al carcere di Poggioreale.

Segui già la pagina di Napoli de ilGIiornale.it?