Napoli, 28enne con doglie multata e fatta scendere dal bus

Il racconto choc di una giovane donna che, entrata improvvisamente in travaglio mentre camminava per strada, è salita su un mezzo pubblico nel disperato tentativo di raggiungere l'ospedale. Trovata senza biglietto, è stata sanzionata e costretta a scendere

Una storia a dir poco assurda quella raccontata da Federica, una 28enne al nono mese di gravidanza multata per essere salita a bordo di un autobus di Napoli senza biglietto mentre, in preda alle doglie, cercava disperatamente di raggiungere in tempo l'ospedale Cardarelli.

Entrata in travaglio mentre stava passeggiando lungo viale Colli Aminei, la giovane, comprensibilmente in ansia, è salita sul bus della linea 604 diretto proprio in ospedale. Si è trattato di un gesto istintivo, di un'autentica emergenza, e Federica non ha certo pensato di acquistare un biglietto. Ma la donna si è subito imbattuta in un controllore Amn, che non ha dato ascolto alle sue giustificazioni.

Inutile spiegare di essere prossima al parto, e di avere agito perché spaventata dalle contrazioni sempre più forti e frequenti. Federica è stata multata e costretta a scendere dal mezzo pubblico.

Sola e con un disperato bisogno di aiuto in mezzo alla strada, la giovane donna è comunque riuscita a raggiungere il pronto soccorso del Cardarelli di Napoli, dove poche ore dopo ha dato alla luce la sua bambina. Impossibile, tuttavia, cancellare il ricordo di quanto le è accaduto. "Sono salita sul bus senza titolo di viaggio, e quando il verbalizzante mi ha giustamente contestato la mancanza del biglietto, ho cercato di spiegare che a causa di un malessere improvviso, visto il mio stato, mi stavo recando con urgenza al Cardarelli" ha spiegato la 28enne, come riportato da "Repubblica".

"Il verbalizzante a cui avevo detto del malore invece di accompagnarmi all'ingresso del pronto soccorso mi ha invitata a scendere e ha tenuto a precisare che nella sua qualità di agente di polizia amministrativa era tenuto a rilevare l'infrazione in ogni caso".

Naturalmente Federica ha fatto ricorso, allegando tutti i certificati medici rilasciati dall'ospedale che confermano la sua storia, ma la società si è difesa, rigettando l'istanza. "All'atto del controllo lei si trovava a bordo di un nostro mezzo sprovvista di valido titolo di viaggio. Le circostanze non possono essere motivo di annullamento del verbale".

La giovane dovrà quindi pagare una sanzione di 71,10 euro.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?

Commenti
Ritratto di abate berardino

abate berardino

Ven, 16/08/2019 - 15:20

C`è bisogno di dirlo? forte coi deboli e vile coi "forzuti" . Se al posto della donna (italiana) ci fosse stato una risorsa , il controllore sarebbe stato pio e buo-ista. Vergogna .

Ritratto di giangol

giangol

Ven, 16/08/2019 - 15:27

Ovviamente italiana e come sempre razzismo al contrario.

peppe964

Ven, 16/08/2019 - 15:51

"All'atto del controllo lei si trovava a bordo di un nostro mezzo sprovvista di valido titolo di viaggio. Le circostanze non possono essere motivo di annullamento del verbale".Vero ma ci sono le circostanze per una bella denuncia per omissione di soccorso a carico del controllore e della azienda di trasporti.Strano che in una città dove il non rispetto della legge la fà da padrone questa sfortunata abbia trovato l'unico che vuol fare rispettare la legge.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Ven, 16/08/2019 - 16:29

ai "migranti" famosi portoghesi per antonomasia,mai sentito dire che vengono fatti scendere....chissa' perchè??

zen39

Ven, 16/08/2019 - 16:41

Fanno andare i migranti gratis e fanno i duri con gli italiani ? Non c'è da meravigliarsi visto chi comanda in quella città. In Italia sembra andare tutto alla rovescia, non esiste più il buon senso e tutto gira intorno a questo falso sentimento di accoglienza per lo straniero quasi fosse il nostro salvatore e la gente dimentica i propri concittadini.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 16/08/2019 - 16:55

peppe964: vero. Mi auguro che la ragazza paghi la multa e che controllore/azienda trasporti possano subire un procedimento penale.

ilbelga

Ven, 16/08/2019 - 17:48

E SE DI FRONTE A LUI CI FOSSE STATO UNA RISORSA ALTA 1.80 E DAL PESO DI 90 KG COSA AVREBBE FATTO IL CONTROLLORE? NIENT, RIEN DU TOUT. VOILA'

Ritratto di tomari

tomari

Ven, 16/08/2019 - 18:04

giovinap, ci sei? Nessun commento?

Ritratto di VladoGiulio

VladoGiulio

Ven, 16/08/2019 - 18:12

PAZZESCO NON HO PAROLE ! IL CONTROLLORE INVECE DI ADOPERARSI PER FAR NASCERE IN SICUREZZA UN BAMBINO IN OSPEDALE, MAGARI FACENDO INTERVENIRE UN'AMBULANZA, SI E' APPELLATO ALLE REGOLE PER MULTARE LA PARTORIENTE E ABBANDONARLA A SE STESSA IN STRADA. E' COME SE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PER DIFENDERE LA COSTITUZIONE NON SCIOGLIESSE LE CAMERE IN EVIDENTE STATO DI AGONIA POLITICA E NON MANDASSE IL POPOLO AD ESERCITARE IL DEMOCRATICO DIRITTO AL VOTO.

CidCampeador

Ven, 16/08/2019 - 18:18

colpevole di essere Italiana a casa propria non sapeva che solo i colorati hanno diritto a viaggiare a sbafo

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Ven, 16/08/2019 - 18:32

Mah... forse la verità è un'altra...

MASMAZ1960

Ven, 16/08/2019 - 18:35

questa la Napoli di LDM ... via libera agli irregolari salvo essere inflessibili solo con gli italiani riconoscibili e che non ti assalgono se gli dici che non hai il biglietto ... complimenti

Ogliastra67

Ven, 16/08/2019 - 19:40

Se la notizia fosse vera ...sarebbe una vergogna. L'importante è fare il proprio dovere...sempre che.... non sia una risorsa...

Ettore41

Ven, 16/08/2019 - 19:45

Io direi che tutti gli impiegati pubblici o che comunque lavorano con il pubblico, dovrebbero avere un colloquio con lo psicologo prima di essere assunti.

ziobeppe1951

Ven, 16/08/2019 - 21:19

Totonno...non ti indigni?...ah già..non è una tua splendida risorsa

Massimo Bernieri

Ven, 16/08/2019 - 21:42

Certo che con la sanità in Campania,certamente avrebbe fatto prima ad andare ad acquistare il titolo di viaggio e andare in ospedale con il bus che aspettare un mezzo di soccorso.La multa sarà anche giusta e impossibile da annullare pena:abuso atti d'ufficio ma qualcuno tra dirigenti azienda trasporti o politici regionali,potrebbero pagarla di tasca propria !

armando45

Ven, 16/08/2019 - 22:03

DENUNCIA PER OMISSIONE DI SOCCORSO. RICHIESTA DANNI. DA FARE IMMEDIATAMENTE!

repetto74

Sab, 17/08/2019 - 00:53

La multa la stracci e quella dopo con gli interessi uguale.

cgf

Sab, 17/08/2019 - 02:32

Una ha le doglie, nessuno che l'accompagna, pensa al biglietto? Magari ha pensato che se il BRAVO SINDACO è così PRODIGO con i non Napoletani, lei ne sta portando uno nuovo nuovo...

Popi46

Sab, 17/08/2019 - 05:33

Io non capisco perché le doglie, che in genere durano (purtroppo per noi) anche diverse ore, siano di impedimento all’acquisto di un biglietto.....mica si tratta di una paralisi improvvisa, sono solo contrazioni muscolari, simili a quelle che sperimentiamo per anni nel corso del ciclo mensile, solo più vigorose nell’imminenza della nascita....

BALDONIUS

Sab, 17/08/2019 - 06:21

Ha sbagliato: si doveva tingere la faccia con il lucido da scarpe marrone e sarebbe filato tutto liscio come l’olio.

Ritratto di bobirons

bobirons

Lun, 19/08/2019 - 11:09

Quello che mi meraviglia, al di la dell'ottusità procedurale del controllore, è che nessun altro passeggero si sia offerto di pagare per la Signora.