Napoli, arrestata mamma-orco: abusava della figlia e si filmava

A denunciare il fatto, il marito della donna e padre della piccola. L’imputata aveva conosciuto un uomo sui social, che l’avrebbe convinta a commettere le violenze ed a registrarle

Orrore a Napoli, dove una madre è arrivata ad abusare sessualmente della figlia di soli 8 anni ed a filmare le violenze, per poi passare le tremende registrazioni al proprio amante.

Data la delicatezza dell’argomento, gli inquirenti stanno mantenendo il massimo riserbo.

Secondo le poche notizie filtrate fino ad ora, il fatto si è svolto fra i quartieri di San Giovanni a Teduccio e di Barra. A denunciare l’accaduto il marito della donna nonché padre della piccola che, accortosi di quanto stava accadendo, è corso ad informare le autorità.

Ad occuparsi di condurre le indagini gli uomini della questura, che hanno infine ricostruito la terribile vicenda. La donna aveva conosciuto sui social il pedofilo che, dopo averla circuita, sarebbe riuscito a convincerla a produrre per lui video e fotografie che la ritraevano con la bambina.

In queste ultime ore l’arresto. Con l’accusa di violenza sessuale su minore e traffico di materiale pedopornografico, l’imputata è finita dietro le sbarre, in attesa della convalida del giudice Roberto D'Auria del Tribunale di Napoli.
La piccola vittima, per il momento, si trova sotto stretta osservazione.