Napoli, arrestato borseggiatore seriale: derubava i viaggiatori della metro

La Polizia di Napoli ha arrestato un borseggiatore seriale di 56 anni che derubava i viaggiatori in transito sulla metropolitana utilizzando sempre la stessa tecnica

I poliziotti del Compartimento Polizia Ferroviaria hanno arrestato un borseggiatore seriale a Napoli, che derubava i passeggeri all'interno della stazione della metropolitana. L'uomo finito in manette è un 56enne napoletano pluripregiudicato, dedito da tempo a furti e borseggi, tanto da aver sviluppato e messo a punto una tecnica molto precisa e astuta, che gli ha consentito di derubare tantissime persone in tutta autonomia e solitudine, senza l'aiuto di complici.

Il borseggiatore, infatti, prendeva di mira i passeggeri che attendevano l'arrivo della metropolitana e, quando il convoglio apriva le porte, si appiccicava letteralmente alla vittima di turno nel momento in cui saliva a bordo, approffittando della confusione generale. Con destrezza e rapidità sfilava il portafogli dalle tasche dei viaggiatori e fuggiva via dal treno pochi secondi prima che le porte si richiudessero. Le malcapitate vittime non potevano reagire in alcun modo, poichè, quando si rendevano conto di essere stati derubati, il treno era già partito e il borseggiatore era ormai lontano.

Nei giorni scorsi, però, un cittadino che si trovana all'interno della metropolitana ha notato l'atteggiamento ambiguo dell'uomo e ha deciso coraggiosamente di riprenderlo con il suo telefonino. In seguito ha mostrato il video ad un vigilante dell'ANM che, a sua volta, ha allertato la polizia ferroviaria di Napoli. Dopo aver visto le immagini del filmato, gli agenti hanno avviato un'indagine, che ha portato alla fine, dopo vari appostamenti, all'arresto del borseggiatore seriale.

Proprio nella giornata di ieri, i poliziotti hanno pedinato il 56enne napoletano mentre si trovava nella stazione della metro. L'uomo aveva puntato un turista tedesco: all'arrivo del treno gli si è buttato addosso da dietro, rubandogli il portafogli che conteneva circa 60 euro, una carta di credito e dei documenti. Nell'attimo in cui stava per dileguarsi, come da copione scendendo dal convoglio, gli agenti sono intervenuti e lo hanno bloccato. L'uomo è stato quindi arrestato con l'accusa di furto aggravato ed è stato poi giudicato con rito direttissimo questa mattina. Il 56enne è stato condannato alla pena di 1 anno e 3 mesi di reclusione, più 200 euro di multa. Al momento si trova agli arresti domiciliari.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?