Napoli, catturata banda di rapinatori: derubavano turisti nel centro storico

La Polizia di Napoli ha catturato e arrestato una banda di rapinatori responsabile di una rapina aggravata ai danni di una turista nel centro storico: il gruppo era specializzato in furti di orologi

La Polizia di Napoli è riuscita a sgominare e ad arrestare una banda di rapinatori responsabili di una rapina aggravata avvenuta lo scorso 12 luglio nel centro storico di Napoli. Il gruppo criminale, formato da tre uomini di circa trent'anni, non era nuovo ad azioni come di questo tipo, dal momento che prendeva di mira proprio i turisti che visitavano il centro storico di Napoli, per poi derubarli. In particolare, la banda mirava agli orologi, che venivano sfilati dai polsi dei malcapitati turisti sempre con la stessa modalità, seguendo un sistema ben collaudato.

Le indagini dei poliziotti sui tre rapinatori sono partite in seguito ad una denuncia di una turista cinese, che lo scorso 12 luglio era stata derubata del suo orologio, del valore di 100.000 euro. La vittima è stata aggredita mentre passeggiava per le vie del centro storico di Napoli, dopo essere stata pedinata per oltre mezz'ora. Atteso il momento opportuno, infatti, la donna è stata aggredita con estrema rapidità da uno dei rapinatori, che le ha subito strappato l'orologio dal polso con violenza. Mentre due di loro agivano, il terzo componente della banda li attendeva a bordo di uno scooter in un vicoletto adiacente, pronto a darsi alla fuga con il bottino.

Gli uomini della Questura sono riusciti a identificarli e a catturali dopo un'intensa attività investigativa, anche grazie all'acquisizione e all'analisi dei sistemi di video-sorveglianza presenti nel luogo della rapina, che ha permesso agli agenti di ricostruire tutta la dinamica dell'episodio e il modus operandi del gruppo. Al termine delle indagini la polizia ha dato dunque esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Napoli, nei confronti di tre uomini, tutti di trent'anni circa. Il più giovane dei tre, tuttavia, è risultato irreperibile, dal momento che era partito per l'Olanda, ma è stato fermato a Amsterdam dalla polizia locale a seguito di un mandato di cattura internazionale.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?

Commenti

detto-fra-noi

Gio, 31/10/2019 - 21:17

Come si vede, le forze dell'ordine funzionano e non hanno nulla da invidiare a corpi di polizia stranieri. Se il marciume restiste e persiste è per colpa di quelle leggi garantiste e lassiste, promulgate da politicanti arruffoni e appoggiate da intellettuali economicamente motivati, sempre pronti a remare contro gli interessi della Nazione.