Commerciante difende commessa durante rapina: colpito alla testa

L’azione criminale è avvenuta nel pomeriggio di ieri in un negozio di generi alimentari di Pianura, quartiere occidentale di Napoli. Le condizioni dell’uomo, subito soccorso e portato in ospedale, non sono gravi

Un commerciante di Pianura, popoloso quartiere della zona occidentale di Napoli, è stato ferito alla testa nel corso di una rapina dopo che, nel tentativo di salvare una dipendente del suo negozio, si era frapposto fra lei ed il malvivente.

Sul caso indagano i carabinieri della Compagnia Bagnoli che hanno raccolto la denuncia della vittima, costretta a recarsi in ospedale per medicare la lesione riportata nella colluttazione.

L’azione criminale è avvenuta intorno alle 18:30 di ieri in un negozio di generi alimentari situato in via Picasso. L'uomo, di 51 anni, ha raccontato ai militari che un ragazzo con il volto coperto era penetrato nell’esercizio commerciale e, sotto la minaccia di una pistola, ha intimato alla commessa di consegnare tutto il denaro presente nella cassa.

Il titolare appena si è accorto di quanto stava accadendo è subito intervenuto tentando di bloccare il rapinatore. Quest’ultimo, non potendo più contare sul fattore sorpresa, ha aggredito il 51enne colpendolo alla testa col calcio della pistola. Il malvivente, prima di fuggire, è riuscito ad impossessarsi dei contanti nella cassa.

Subito è scattato l’allarme. Il titolare del negozio è stato condotto al Pronto soccorso dell’ospedale San Paolo di Fuorigrotta per i necessari controlli medici. Fortunatamente le sue condizioni non sono gravi tanto che è stato dimesso con dieci giorni di prognosi.

I carabinieri ipotizzano che il rapinatore abbia agito con un complice che lo aspettava all’esterno del negozio a bordo di uno scooter.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?