Napoli, deruba viaggiatore: algerino fermato dalla Polfer

Nel corso dei controlli nelle stazioni ferroviarie, la Polfer ha fermato un algerino, con numerosi precedenti, per il furto di un telefono ai danni di un viaggiatore. Lo straniero è stato condannato a 10 mesi di reclusione e ad una multa di 200 euro

Nell’ambito dei controlli predisposti su scala nazionale Rail Safe Day, anche il Compartimento della Polfer della Campania ha intensificato l’attività di prevenzione in tutte le stazioni ferroviarie.

Nel corso di una delle tante operazioni di contrasto alla criminalità, gli agenti sono riusciti ad individuare e ad arrestare un malvivente algerino resosi responsabile di un furto ai danni di un viaggiatore all’interno della stazione di Napoli Centrale.

I poliziotti in borghese, camuffati tra le numerose persone in transito presso lo scalo, hanno notato uno straniero che si aggirava con fare sospetto tra la gente, scrutando insistentemente borse e bagagli.

Gli uomini della Polfer hanno, così, deciso di seguire a distanza le sue mosse. Ad un certo punto, l’immigrato si è posizionato alle spalle di un viaggiatore che stava utilizzando la scala mobile che conduce alla galleria commerciale, e gli ha sfilato dallo zaino uno smartphone.

I poliziotti, così, sono immediatamente intervenuti bloccando il criminale, arrestandolo in flagranza per furto aggravato. L’uomo fermato è risultato essere B. H., un algerino di 52 anni con numerosi precedenti.

Sottoposto a giudizio con rito direttissimo, il nordafricano è stato condannato a 10 mesi di reclusione ed euro 200 di multa. Il cellulare è stato restituito al legittimo proprietario.