Napoli, movida violenta al Vomero: sequestrati coltelli a ragazzi minorenni

I carabinieri di Napoli durante un controllo teso a contrastare il fenomeno della movida violenta hanno sequestrato diversi coltelli a giovani ragazzi minorenni che sono stati poi denunciati

Nella serata di ieri la Questura di Napoli, in collaborazione con il Comando Provinciale dell'Arma di carabinieri, ha condotto un servizio di controllo al Vomero per contrastare il fenomeno della movida violenta, che rappresenta un problema non di poco conto per i cittadini della zona.

Proprio per garantire maggiore sicurezza ai residenti, le forze dell'ordine hanno deciso di effettuare un servizio di controllo straordinario del territorio. In particolare, gli agenti si sono concentrati nelle aree più frequentate dai giovani nella serata del weekend, tra cui la centralissima di Piazza Vanvitelli e via Scarlatti, ma anche via Luca Giordano e Piazza Leonardo, che sono sempre affollatissime di teenagers.

I carabinieri della compagnia Vomero di Napoli si sono posizionati ai tornelli della stazione della metro per controllare con il metal detector tutti i ragazzi che li oltrepassavano. Tre giovani sono stati fermati e trovati in possesso di coltelli, tra loro un ragazzo di soli 13 anni, che nascondeva un coltello negli slip con una lama di circa 8 centimetri. Un altro adolescente, di appena 16 anni, è stato trovato in possesso di un coltellino e di diverse dosi di hashish e marijuana. Sempre nella stessa zona è stato fermato anche un 20enne originario di Anacapri, che aveva addosso un coltello a serramanico con lama di 4 centimetri. Tutti e tre i giovani sono stati quindi denunciati per possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere. Oltre ai controlli pedonali ai varchi della metro le forze dell'ordine hanno controllato anche 59 veicoli, accertando 8 contravvenzioni al codice della strada con un sequestro amministrativo di un ciclomotore sprovvisto di assicurazione.

Durante la serata sono stati poi sorpresi e denunciati due parcheggiatori abusivi con il relativo sequestro del denaro, frutto dell'attività illecita. Sono stati infine denunciati i titolari di diversi esercizi commerciali per somministrazione di bevande alcoliche a minorenni.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?