Napoli, ospedali senza lenzuola e coperte pulite

Una situazione sconcertante quella che stanno viveno gli ospedali racchiusi nella Asl Napoli 1, tra cui grandi presidi come il Cardarelli e il Pascale. Da circa una settimana infatti non sono stati ritirate le lenzuola sporche o comunque si procede col contagocce

Napoli sta avendo gravissimi problemi nel far ricircolarele lenzuola pulite all'interno dei suoi ospedali. In particolare tutti gli ospedali raggruppati all'interno dell'Asl 1 non riescono ad avere nuove forniture a causa di un blocco dei lavoratori e delle agitazioni interne all'American Laundry, società che si occupava di riconsegnare coperte e lenzuola negli ospedali e che qualche mese fa è stata sciolta e commissariata per mafia. Tre commissari sono stati posti a gestire l'American Laundry, si legge su Il Messaggero, che ora stanno facendo di tutto affinché la "macchina" che dovrebbe rifornire il Cardarelli, il Pascale e il Santobono ritorni a funzionare. Questi tre infatti sono tra i più grossi presidi ospedalieri del capoluogo campano e ora si trovano senza lenzuola pulite a causa dell'agitazione dei lavoratori. Uno dei commissari ha commentato la faccenda dicendo che: "Vado in Procura a presentare denuncia, l’agitazione dei lavoratori ha paralizzato ogni attività".

Gli ospedali in ginocchio sono il San Paolo, il San Giovanni e il Pellegrini. Non tralasciando l'Ospedale del Mare. Sabato infatti era atteso un furgone che avrebbe dovuto prendere le lenzuola usate e rifornire quelle pulite. Invece l'appuntamento è stato disatteso e ora si sta combattendo e cercando di tamponare la situazione critica. I pazienti sono stati allontanati dalle loro stanze, come in uso, per il cambio delle lenzuola. Al loro ritorno in stanza ad attenderli non hanno trovato un letto preparato ma un cambio di lenzuola di carta monouso, evidente "tamponamento" del mancato reperimento delle lenzuola pulite. Il Cardarelli invece non ha avuto il rifornimento di biancheria pulita e sterilizzata, la stessa manager si è fatta sentire a gran voce ma nonostante le diffide le forniture ospedaliere continuano ad essere un terzo del fabbisogno giornaliero. Per i presidi ospedalieri universitari, come il Federico II, un iniziale affanno e poi uno sblocco grazie al contatto diretto con American Laundry che ha fatto arrivare forniture fuori regione durante la notte.

La società American Laundry ancora lega moltissime aziende ospedaliere che sono "costrette", a causa di impossibilità di sciogliere contratti di fornitura, all'azienda. Questo è reso possibile grazie ai numerosi ricorsi che la stessa sta compiendo nei confronti di chi l'ha sciolta per mafia. Stiamo parlando di proroghe tecniche che devono scadere prima di essere chiuse. Addirittura non si sa che strada possa prendere il Cardarelli, visto che non c'è alcuna proroga e che il suo contratto di fornitura è senza termine. Chi di dovere sta studiando il complesso meccanismo amministrativo per riuscire ad aggirare l'American Laundry e concedere la fornitura delle lenzuola e delle coperte al secondo candidato del bando.