Napoli, poliziotto aggredito mentre seda una rissa: arrestati 3 fratelli

Un poliziotto è stato aggredito ieri notte dopo essere intervenuto per sedare una rissa scoppiata nel centro storico di Napoli:3 fratelli sono alla fine finiti in manette

Una grossa rissa è scoppiata ieri notte nel centro storico di Napoli, che ha portato all'arresto di tre persone e al ferimento di un poliziotto. Alle ore 3 circa, un agente della Polizia di Stato, fuori servizio, stava infatti camminando nella piazzatta Banchi Nuovi a Napoli, quando si è accorto della presenza di un gruppo di ragazzi che litigavano furiosamente per strada.

Vista la scena il poliziotto ha subito avvertito il 113 ed è poi intervenuto per vedere cosa stesse accadendo e per sedare la rissa. Quando si è avvicinato al gruppo di ragazzi che erano intenti a picchiarsi, alcuni di questi si sono allontanati. Altri tre, però, non hanno fatto altrettanto e hanno, invece, iniziato a minacciare e ad aggredire l'agente, uno di loro ha anche preso dei cocci di bottiglie rotte con cui voleva spaventarlo. Il poliziotto è stato, poi, colpito violentemente da uno dei tre giovani, un ragazzo di 29 anni, che gli si è scagliato addosso.

Alla fine l'agente di Polizia è riuscito a difendersi e a bloccare il suo aggressore. Fortunatamente, nel frattempo, un altro poliziotto libero dal servizio, appartenente al commissariato di Montecalvario, si trovava di passaggio nella zona e ha assistito alla scena. Resosi conto della rissa in atto è immediatamente intervenuto in aiuto del collega, riuscendo a fermare gli altri due ragazzi coinvolti nel tafferuglio.

I tre giovani protagonisti della rissa hanno 33, 36 e 29 anni e sono fratelli. Tutti sono stati arrestati dall Polizia con l'accusa di resistenza, oltraggio e lesioni. In più, sono stati denunciati in stato di libertà per il reato di rissa in concorso tra loro e con altre persone in fase di identificazione.