Napoli, raid armati nella notte in due quartieri del centro

Durante la notte due raid a colpi di arma da fuoco si sono verificati in diversi quartieri del centro cittadino: il primo in zona Quartieri Spagnoli e il secondo a Forcella, in entrambi i casi alcuni proiettili sono stati esplosi contro palazzi ed abitazioni

Durante la nottata di ieri, in pieno centro città a Napoli, sono stati compiuti ben due raid armati. Alcuni colpi di pistola, infatti, sono stati esplosi contro i portoni di alcune abitazioni in due diverse zone di Napoli, ma fortunamente non ci sono stati feriti o persone colpite.

Il primo raid è essere stato segnalato è avvenuto poco prima delle ore 23 di ieri sera, nei Quartieri Spagnoli di Napoli, precisamente in vico Colonne a Cariati. Qui sono stati sparati alcuni proiettili contro l'ingresso di un palazzo nel quale abita un pregiudicato, per di più sorvegliato speciale. Gli agenti della Polizia sono subito giunti sul posto e hanno ritrovato per terra molti bossoli, tra via Concordia e vico Colonne a Cariati, in tutto circa 8 bossoli calibro 9 e tre fori nel portone dell'abitazione.

Un secondo episodio di questo tipo si è verificato, sempre durante la notte appena trascorsa, in via Oronzio Costa, nei pressi di Porta Capuana, nel noto quartiere di Forcella. Poco dopo le 23 e 10, infatti, sono esplosi anche qui alcuni colpi di arma da fuoco contro il portone di un palazzo situato al civico numero 3. Anche in questo caso, il raid armato è stato subito segnalato alla Polizia di Napoli, che è intervenuta sul luogo degli spari e ha ritrovato sul selciato circa una decina di bossoli.

Fortunamente, in entrambi i casi, non si sono registrati danni a persone o cose e non c'è stato nessun ferito. Al momento sono in corso indagini più approfondite da parte della Polizia, per cercare di individuare al più presto i responsabili dei raid, ma anche per capire chi fossero gli obiettivi dei criminali. Nonostante non ci siano stati feriti, comunque, in città e soprattutto nei quartieri del centro storico, è tornata a farsi sentire la paura per possibili sparatorie e "stese", che si verificano purtroppo sempre più spesso a Napoli.