Napoli, rissa tra extracomunitari: terrore al Vasto

Uno straniero, sotto effetto di droghe, ha aggredito con estrema ferocia passanti e altri immigrati che tentavo di bloccarlo. L’episodio nei pressi della Stazione Centrale di Napoli

Nuovo gravissimo episodio di violenza nel quartiere Vasto a Napoli. Un extracomunitario, molto probabilmente sotto effetto di sostanze stupefacenti, ha scatenato il caos in via Milano, a pochi passi dalla Stazione Centrale.

Lo straniero, completamente privo di lucidità, andato in escandescenze, tanto che si è scagliato come una furia contro altri immigrati, i passanti e contro tutti quelli sono intervenuti per calmarlo.

Come riporta Il Mattino, la violenza è andata avanti per diversi minuti. In questo arco di tempo, i residenti hanno assistito alla follia dell’extracomunitario spaventati ed inermi. E rassegnati. Sono anni, infatti, che episodi simili si verificano nella zona, nonostante le denunce dei cittadini e l’azione delle forze dell’ordine.

Diversi immigrati hanno provato a bloccare lo straniero senza riuscirci mentre alcuni negozianti, preoccupati per la propria incolumità, hanno guardato la scena senza intervenire. Chi ha tentato di fermare l’uomo al fine di ricondurlo alla ragione è stato colpito con schiaffi, pugni e calci.

La tensione si è allentata solo quando l’esagitato, probabilmente esausto, si è accasciato al suolo. Pochi minuti dopo, l’extracomunitario è stato soccorso da un'ambulanza giunta sul posto.

I residenti della zona sostengono che molti atti violenza siano dovuti al mancato rispetto dei regolamenti da parte di alcune attività commerciali gestite da extracomunitari. Nonostante i controlli a tappeto della Polizia municipale, i negozi continuano a vendere alcolici abusivamente e, in alcuni casi, si trasformano in luoghi dove si vende droga.

Per contrastare il fenomeno della violenza,i residenti hanno lanciato una proposta-provocazione al Comune e alla Municipalità. “Visto che i controlli sono inefficaci e che le istituzioni in questo quartiere sono assenti - ha dichiarato Adelaide Dario del Comitato Quartiere Vasto - chiediamo al Comune e alla Municipalità di abolire piazza Principe Umberto e di trasformarla in una rotonda”. La coraggiosa attivista ha spiegato inoltre che “in questa piazza si concentrano i bivacchi degli extracomunitari e in certe ore della giornata è pericoloso anche solo passeggiare. Senza contare che di sera continua la vergogna del mercatino dei rifiuti. Siamo stanchi di appelli che cadono puntualmente nel vuoto e di promesse su promesse che non si concretizzano mai”.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?