Napoli, sequestrati 2,5 mln di articoli destinati ai bambini

Il blitz della Guardia di Finanza è avvenuto a San Giorgio a Cremano e Casoria. Gli articoli, non sicuri e contraffatti, erano destinati in prevalenza ai clienti più piccoli

In due distinte operazioni avvenute nelle scorse ore nei comuni di San Giorgio a Cremano e Casoria, i militari della Guardia di Finanza del Comando provinciale di Napoli hanno sequestrato circa 2,5 milioni di articoli non sicuri e contraffatti destinati in prevalenza ai bambini.

A San Giorgio a Cremano, i militari della Compagnia di Portici hanno individuato un esercizio commerciale gestito da un cittadino cinese dove erano esposti, pronti per la vendita, numerosi prodotti privi delle regolari informazioni e delle caratteristiche previste dal Codice del Consumo.

Gli articoli sequestrati dalle Fiamme Gialle ammontano a circa 1,2 milioni di pezzi ed erano costituiti prevalentemente da giocattoli, decorazioni e clip adesive destinati ai clienti più piccoli. Il responsabile è stato segnalato dagli investigatori alla locale Camera di Commercio.

In un esercizio commerciale a Casoria, invece, i finanzieri hanno rinvenuto oltre 1,2 milioni di pezzi tra prodotti elettrici, articoli di bigiotteria e giocattoli tutti privi dei contenuti minimi di informazione per il consumatore.

Come se non bastasse, i militari della Guardia di Finanza hanno anche trovato 1.157 articoli contraffatti, tra orologi, bracciali e giocattoli. Ma non è tutto. All'interno dello stesso locale, infatti, sono stati scoperti oltre 30 grammi di marijuana già suddivisa e confezionata in dosi. Due persone, entrambi di nazionalità cinese, sono stati denunciati all'autorità giudiziaria.