La banda delle rapine in banca: in due anni svaligiate otto filiali

La Polizia di Napoli ha sgominato una banda di rapinatori seriali che dal 2017 ha messo a segno numerose rapine in diverse banche della provincia: in manette sono finite sette persone

La Polizia di Napoli, in collaborazione con il Commissariato di Giugliano-Villaricca, ha sgominato una banda di rapinatori specializzati in furti in banca. A finire in manette sono state in tutto sette persone, sei uomini e una donna, tutti di età compresa tra i 19 e i 26 anni e residenti a Giugliano. L'accusa nei loro confronti è di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di una serie di reati contro il patrimonio, rapina aggravata, lesioni personali aggravate e falso.

Le indagini dei poliziotti hanno avuto origine in seguito ad una rapina avvenuta lo scorso nel gennaio 2018 ai danni del Banco Popolare di Bari a Giugliano. Durante la rapina, i malviventi avevano minacciato i dipendenti con un taglierino e alla fine erano riusciti a portare via un bottino di ben 119.000mila euro. Gli agenti, intervenuti subito dopo il colpo, hanno visionato le immagini dei sistemi di videosorveglianza e hanno avviato un'indagine, grazie a cui hanno scoperto l'esistenza di una banda organizzata specializzata in rapine in banca.

Gli investigatori, dopo una serie di approfondite indagini, hanno accertato che la banda è responsabile di ben otto colpi in diverse filiali della provincia di Napoli e Caserta, tutti compiuti a partire dal 2017. La primissima rapina, secondo i poliziotti, è quella risalente al 7 novembre 2017 al Banco Popolare di Bari di Frattamaggiore, dove i rapinatori portarono via ben 73.000mila euro. Successivamente, il 6 febbraio 2018, hanno rubato circa 128.000mila euro in un'altra filiale della medesima banca, questa volta a Succivo, in provincia di Caserta, dove hanno immobilizzato clienti e dipendenti con delle fascette di plastica.

Il 3 maggio 2018 hanno colpito nuovamente a Frattamaggiore, nella stessa banca della rapina precedente, ma in quell'occasione riuscirono a impossessarsi solo di 50 euro. Nei mesi successivi il gruppo di criminali riuscì a mettere a segno altro colpi, tra cui uno a Casoria e un altro a Napoli, in zona Vomero.

Il modus operandi della banda era più o meno sempre lo stesso: alcuni dei componenti facevano irruzione negli istituti creditizi con il volto coperto, poi quasi sempre immobilizzavano i dipendenti per farsi consegnare il denaro (guarda il video). In alcuni casi arrivavano anche a minacciare gli impiegati utilizzando una pistola finta. La banda, composta appunto da 7 soggetti, è stata finalmente sgominata e tutti i componenti sono stati arrestati.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?

Commenti
Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 15/10/2019 - 15:43

Io,quando dico che sgomino gli scarafaggi in casa mia, vuol dire che quegli scarafaggi non esisteranno più, li ho eliminati per sempre, non li ho spostati in un'altra camera per poi rilasciarli. Ma cosa pensate che facciano una volta usciti, vanno ad asciugare gli scogli con la pelle di daino?