Napoli, tensione nel Vasto: militare insultato e minacciato da ragazzo

L’episodio nei pressi della Stazione Centrale di Napoli. Il soldato impegnato nell’operazione “Strade sicure”, con grande professionalità, è riuscito tenere la situazione sotto controllo

Insulti e minacce ai militari di “Strade sicure” da parte di un ragazzo probabilmente sotto effetto di sostanze stupefacenti. Accade anche questo, purtroppo, nella disastrata zona del Vasto a Napoli.

L'episodio, ripreso con un telefonino, è avvenuto nei pressi di piazza Garibaldi, a pochi passi dalla Stazione Centrale. Nelle immagini, pubblicate dalla pagina "La Gravità della Notizia", si vede un ragazzo che si avvicina con fare alquanto minaccioso verso uno dei soldati in presidio per poi insultarli e provocarlo: "Vuoi vedere, vuoi vedere?".

Il militare, con grande sangue freddo, riesce a mantenere la calma ed evita il contatto fisico, forse rendendosi conto di avere a che fare con una persona non lucida. Il soldato lo tiene a distanza e, quando l’esagitato avanza, per evitare di alimentare la tensione indietreggia.

Probabilmente, agli occhi del ragazzo l’atteggiamento del soldato è apparso, erroneamente, come quello di chi ha paura. E così, inebriato dalla situazione, il giovane ha continuato nel suo sconcertante comportamento.

Il collega seguiva la scena a poco più di un metro, pronto a intervenire in caso di necessità, mentre un terzo militare, al telefono, stava presumibilmente allertando le forze dell'ordine.

Tutto intorno vi erano numerose persone, tra cui diversi stranieri, che hanno assistito alla scena senza intervenire. Su Facebook, molti i commenti in merito alla vicenda. Tutti a sostegno del militare e del suo sangue freddo che gli ha permesso di tenere la situazione sotto controllo. Qualcuno, invece, invoca modifiche alle regole di ingaggio per evitare pericoli a chi ha il compito di difendere i cittadini.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?