Napoli, turisti canadesi picchiati e rapinati in piazza Garibaldi: fermati due romeni

I nordamericani sono stati aggrediti mentre passeggiavano nel centro storico di Napoli. Alle vittime sono stati sottratti 3500 euro e un telefono

Quella appena trascorsa è stata una notte da incubo per due incauti turisti canadesi in visita a Napoli. I nordamericani, infatti, mentre camminavano in una strada del centro storico della città partenopea sono stati aggrediti e rapinati dei loro averi da due immigrati romeni.

Dopo lo spiacevole “incontro” con i malviventi, i viaggiatori hanno immediatamente allertato la polizia per denunciare l’accaduto. Gli agenti, così, sono intervenuti presso un albergo di piazza Garibaldi, non lontano dalla Stazione Centrale, per raccogliere la denuncia di uno dei turisti aggrediti.

Quest’ultimo ha raccontato di essere stato rapinato mentre passeggiava insieme al cugino nei pressi di vico Scassacocchi, una strada situata a pochi passi dal Duomo. Le vittime erano state colpite in viso dagli scippatori e, poi, derubate di 3.500 euro e di uno smartphone.

I falchi della Squadra mobile di Napoli e gli agenti del commissariato Vicaria-Mercato, con la dettagliata descrizione fornita dai due canadesi, si sono subito messi alla ricerca dei malviventi riuscendo ad individuarli in breve tempo.

Gli stranieri avevano provato ad eludere il controllo confondendosi in un gruppo di connazionali. Il loro tentativo, però, è stato del tutto inutile. I poliziotti, con la loro grande esperienza e professionalità, non hanno avuto grossi problemi a riconoscerli e a fermarli. Gli immigrati, due romeni di 31 e 35 anni, sono stati arrestati con le accuse di rapina aggravata e lesioni.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?