Napoli, violenze fisiche e psicologiche sulla moglie: 53enne ai domiciliari

Un uomo di 53enne di Qualiano, comune alle porte di Napoli è stato arrestato dai carabinieri per violenze fisiche e psicologiche sulla moglie. I maltrattamenti andavano avanti da un anno

Percosse, umiliazioni e maltrattamenti psicologici sulla moglie. Per questo i carabinieri hanno fermato e posto gli arresti domiciliari nella propria abitazione di Castellammare di Stabia un 53enne incensurato di Qualiano, comune alle porte di Napoli.

I militari sono intervenuti dopo la denuncia presentata dalla vittima, stanca dei continui soprusi che era costretta a subire da circa un anno. Secondo quanto ricostruito dagli uomini dell’Arma nelle loro indagini, le violenze si verificavano sia fisicamente, con schiaffi pugni e calci, che psicologicamente, attraverso offese e mortificazioni di ogni genere.

La donna, probabilmente un po’ per paura e un po’ per tentare di salvare la relazione, ha patito in silenzio per mesi fino a quando, arrivata al limite della sopportazione, si è decisa a denunciare e si è rivolta ai carabinieri della stazione di Qualiano.

I militari, accertata la complicata situazione, hanno richiesto all'autorità giudiziaria di Napoli Nord l'emissione di una misura cautelare nei confronti dell'indagato.

Alla luce delle indagini la Procura ha ottenuto dal gip un'ordinanza di custodia cautelare per maltrattamenti in famiglia. Il 53enne, così, è stato arrestato dai carabinieri e posto ai domiciliari presso l’abitazione situata a Castellammare di Stabia.