Nasce un gruppo Whatsapp contro i rapinatori nel Comuni del Napoletano

L’iniziativa è stata intrapresa da una sessantina di famiglie tra Pomigliano d’Arco e Sant’Anastasia, dove sono numerosi i furti d’appartamento avvenuti nelle ultime settimane

Un nutrito gruppo Whatsapp per avvisare i vicini nel caso di presenze sospette, per poi allertare le forze dell’ordine. Nasce sui social il “fai da te” contro i ladri. L’iniziativa è stata intrapresa dai cittadini dei Comuni del vesuviano, una sessantina di famiglie di Contrada Guadagni, periferia divisa tra Pomigliano d’Arco e Sant’Anastasia, dove i numerosi furti d’appartamento avvenuti nelle ultime settimane hanno spinto i cittadini ad auto organizzarsi in gruppi di buon vicinato per scongiurare “visite sgradite”.

I residenti hanno prodotto anche un esposto in Prefettura e una petizione per chiedere maggiori misure di sicurezza nel quartiere. Numerosi sono stati gli episodi di micro criminalità negli ultimi tempi in città, soprattutto furti in appartamenti e per strada, in pieno giorno, anche durante la processione per la festa patronale.

Addirittura qualche giorno fa alcuni malviventi hanno rubato le telecamere di sorveglianza privata di una villetta, nonostante i carabinieri abbiano intensificato i controlli sull’intero territorio. Tempo fa addirittura ci fu una rapina dal valore di 100mila euro tra Ottaviano Vesuviano e San Giuseppe. Fu preso d'assalto un camion di vestiti in sosta da due macchine con 6 persone a bordo che, armati di pistole, trafugarono il carico.