Pestaggio di un 19enne, nei guai nove giovanissimi

Circondato e poi picchiato con caschi e cinture nel Napoletano, eseguite nove misure cautelare sette delle quali a carico di minorenni

Aggredirono e pestarono un 19enne di Brusciano, in provincia di Napoli: in nove finiscono nei guai, tra di loro ci sono anche sette minorenni.

Nelle scorse ore i carabinieri della compagnia di Castello di Cisterna, in provincia di Napoli, hanno dato esecuzione a nove misure cautelari. I provvedimenti giudiziari sono stati emessi dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Nola e dal gip del tribunale dei minorenni di Napoli. A finire coinvolti nell’inchiesta sette minori e due ragazzi maggiorenni. Sono tutti ritenuti responsabili di essere coinvolti in un’aggressione di cui fu vittima un 19enne bruscianese.

Il giovane finito al centro del raid, come emerso dall’inchiesta, sarebbe stato accerchiato dalla gang e quindi colpito più e più volte anche con caschi e con delle cinture. Per alcuni degli indagati minorenni, infine, si ipotizza anche il coinvolgimento in una rissa avvenuta a Brusciano, nel Napoletano, durante la festa dei Gigli che si è tenuta nel mese di agosto.

Per il 19enne fu necessario l’intervento dei sanitari per le conseguenze dell’aggressione. Intanto sono ancora in corso le perquisizioni a carico dei nove indagati da parte dei carabinieri.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?