Picchia moglie e carabinieri: bloccato con spray al peperoncino

L’episodio è accaduto nel Napoletano, dove le forze dell’ordine hanno arrestato l’aggressore con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, violenza e resistenza a pubblico ufficiale

Quando sono arrivati sul posto hanno trovato una donna di 39 anni con il volto tumefatto e in evidente stato di choc. Alla vista dei carabinieri la 39enne è esplosa in lacrime, impaurita dal comportamento del marito di 46 anni, che si è scagliato anche contro i militari.

L’episodio è accaduto a Castellammare di Stabia, nel Napoletano, dove le forze dell’ordine hanno arrestato l’aggressore con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Il 46enne, ha inveito contro i carabinieri dicendo loro di non interferire nel rapporto tra lui e la moglie.

Con forza, a spintoni e calci, ha provato a tenere fuori dal suo appartamento i militari, ma è stato fermato grazie allo spray urticante al peperoncino in dotazione alle forze dell’ordine. Dopo le formalità di rito l’uomo è stato trasferito nel carcere di Poggioreale. La donna e uno dei carabinieri sono finiti in ospedale, per i traumi riportati al viso, al cranio e al torace.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?