Portici, nascondevano cocaina al bar: arrestati marito e moglie

Una coppia di coniugi quarantenni è finita in manette a Portici i due nascondevano numerose confezioni di droga nel bancone del bar che gestivano insieme e nella loro abitazione: la scoperta è stata fatta dalla polizia con l'ausilio dell'unità cinofila

Una coppia di coniugi napoletani è finita in manette nella mattinata di oggi. I due, marito e moglie, di 45 e 40 anni, gestivano un bar a Portici, in provincia di Napoli, dove nascondevano della droga, che poi rivendevano. La scoperta è stata fatta dagli agenti del commissariato di Portici-Ercolano nell'ambito di un servizio di controllo straordinario finalizzato al contrasto dello spaccio di droga sul territorio.

I poliziotti hanno effettuato una perquisizione con l'ausilio dei cani antidroga all'interno dell'attività gestita dai due, un noto bar situato in una delle strade principali di Portici, che si trova inoltre nelle vicinanze di diverse scuole. Durante il controllo gli agenti hanno rinvenuto molti involucri contenenti cocaina, accuratamente nascosti in uno dei ripiani del bancone. La droga è stata trovata grazie ai cani che, entrati nel bar, hanno cominciato ad annussare e si sono diretti in direzione del bancone.

Dopo aver sequestrato la droga nascosta nel bar, la polizia ha deciso di controllare anche l'abitazione della coppia, che si trova poco distante dal locale. Anche qui è stata scovata una discreta quantità di sostanza stupefacente, nascosta in un armadio insieme ad un bilancino di precisione. In totale sono stati rinvenuti e sequestrati dalla polizia circa 44 grammi di cocaina, già divisa in dosi e pronta alla vendita ai clienti. Entrambi i coniugi sono al momento accusati di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio in concorso tra loro e sono finiti in manette. L'uomo, che aveva già dei precedenti penali, è stato condotto al carcere di Poggioreale, mentre la donna si trova nel carcere femminile di Pozzuoli.