Prodotti di bufala mal conservati diretti a ristoranti e strutture ricettive, 2 denunciati a Ischia

Scatta a Ischia il sequestro dei carabinieri. Denunciati un autotrasportatore e il titolare di una società di trasporti

Mozzarella, ricotta e provola realizzati con latte di bufala che di lì a poco sarebbero finiti sulle tavole dei ristoranti e delle strutture ricettive. Ma erano mal conservati. Circa 25 i chili di prodotti caseari trasportati in una macchina non refrigerata intercettata dai carabinieri sull’isola di Ischia, a Serrara Fontana. Il conducente, un 57enne incensurato di Forio, è stato bloccato per controlli dai militari dell’Aliquota operativa di Ischia in località Sant’Angelo.

L’ispezione ha permesso di accertare che l’uomo stava trasportando in modo irregolare i latticini. Inoltre, molti prodotti erano privi di un'etichettatura che ne consentisse la tracciabilità, e dove era presente è risultata incompleta. Le verifiche, proseguite in collaborazione con il personale dell’Asl Napoli 2 nord, hanno fatto scattare il sequestro dei prodotti che si è poi provveduto a distruggere. Per il trasporto di alimenti in cattivo stato di conservazione è stato denunciato in concorso anche il proprietario della società di trasporti, un 54enne incensurato residente a Barano d’Ischia.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?