Una serra per la canapa in cantina

La scoperta dei carabinieri a Giugliano, in provincia di Napoli. Arrestato un 55enne incensurato, sequestrate 150 piante e quattro chili di marijuana

Nella sua cantina aveva allestito una serra artigianale per la coltivazione di canapa: finisce in manette un 55enne a Giugliano in Campania, in provincia di Napoli.

L’uomo, incensurato, è stato arrestato dai carabinieri della compagnia giuglianese dell’Arma che nella sua abitazione hanno scoperto un piccolo ed efficiente laboratorio per la coltivazione e produzione di marijuana da immettere nel circuito sommerso delle tossicodipendenze.

L’intervento dei carabinieri ha consentito di appurare anche i “volumi” della produzione che avveniva nell’abitazione del 55enne. In cantina, infatti, gli hanno trovato ben centocinquanta piante di cannabis la cui altezza raggiungeva il metro e mezzo. Ma non è tutto perché, affinché gli arbusti crescessero bene e rigogliosi, aveva istallato un impianto di ventilazione e di illuminazione nella sua serra artigianale. Inoltre, i militari hanno ritrovato, e sottoposto a sequestro, quattro chili di marijuana già essiccata e pronta per essere confezionata e finire, quindi, sul mercato della droga.

Per il 55enne è scattato l’arresto e, dopo le formalità di rito, è stato trasferito presso la casa circondariale di Napoli Poggioreale. Risponderà dell’ipotesi di reato di coltivazione e detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?