Siringhe abbandonate sul marciapiede: allarme droga al parco Marinella

Nonostante le opere di bonifica, la zona del Napoletano continua ad essere frequentata da eroinomani, che non esitano a iniettarsi le dosi di sostanze stupefacenti nel bel mezzo della strada

È emergenza eroina in via Volta a Napoli, dove un numero considerevole di siringhe usate vengono puntualmente abbandonate sui marciapiedi. Sulla vicenda è intervenuto il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli, componente della commissione Sanità.

“Ci è stato segnalato un video realizzato in via Volta – ha detto l’esponente politico – in cui si notano numerose siringhe usate sul marciapiede, con tanto di cucchiaini per il confezionamento delle dosi di eroina. Purtroppo l’intera area è particolarmente degradata a causa delle condizioni del parco della Marinella, da anni in mano ai tossicodipendenti.

Nonostante le opere di bonifica, la zona continua ad essere frequentata da eroinomani, che non esitano a iniettarsi le dosi di sostanze stupefacenti nel bel mezzo della strada”. Il consigliere regionale si è rivolto alle istituzioni. “Da anni – ha continuato Borrelli – insistiamo sull’urgenza di procedere con i lavori per la realizzazione del parco pubblico, una riconversione che permetterebbe all’intera area di riacquistare vivibilità.

Nonostante i lavori siano già stati finanziati, al momento la situazione appare ancora in fase di stallo. Il nostro auspicio è che si possa iniziare quanto prima in modo da restituire dignità ad un luogo che, trovandosi a poca distanza dagli svincoli autostradali adiacenti il porto, rappresenta uno dei biglietti da visita della città”.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?