Soccorso in stato di ebbrezza picchia i vigilanti e inveisce contro i medici

L’episodio di violenza è accaduto al pronto soccorso dell’ospedale Loreto Mare di Napoli. Trauma cranico per la guardia giurata

Prima ha aggredito due vigilanti poi, una volta giunto all’interno del pronto soccorso dell’ospedale Loreto Mare di Napoli ha inveito contro medici e infermieri. Ha creato caos e panico nel nosocomio partenopeo un uomo in stato di ebbrezza, soccorso nella sua abitazione dall’ambulanza del 118.

L’ubriaco era svenuto quando è stato trasportato dal personale sanitario in ospedale, ma una volta poggiato sulla barella ha ripreso i sensi. Da quel momento si è scatenata la sua rabbia. L’uomo ha sferrato un pugno a una guardia giurata, per poi inveire contro medici e infermieri. Non contento ha successivamente aggredito anche una seconda guardia giurata, colpendola con calci e pugni.

Il vigilante ha subito un trauma cranico. Sulla vicenda è intervenuto anche il direttore generale dell’Asl Napoli 1 Centro, Ciro Verdoliva. “Voglio esprimere a mio nome e a nome di tutta l’Azienda – ha detto il dirigente sanitario – solidarietà ai vigilanti aggrediti. Si tratta ancora una volta di vicende che non vorremmo dover commentare, atti di violenza che nessuno, tanto meno nell’esercizio del proprio dovere, dovrebbe subire”.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?