Va in carcere a colloquio con un congiunto e le rubano soldi e documenti

Succede a Poggioreale, dove un’anziana donna napoletana subisce un curioso furto. Arrestata la ladra grazie alle telecamere interne della casa circondariale

Una curiosa disavventura per una donna anziana di Napoli che, andata a colloquio con un congiunto nel carcere di Poggioreale, si è vista rubare gli effetti personali dalla cassettiera posta all’ingresso della casa circondariale. Non poteva credere ai suoi occhi quando, terminato l’incontro con il parente carcerato, la signora non ha trovato più i soldi e i documenti depositati quando era arrivata.

Eppure la donna è solita frequentare spesso il carcere napoletano e mai era capitata una cosa del genere. A quel punto l’anziana si è rivolta alla polizia penitenziaria, denunciando il furto subito. Partite immediatamente le indagini i poliziotti sono potuti risalire al ladro grazie alle immagini delle telecamere interne della struttura carceraria.

A commettere il furto è stata un’altra donna, che era a Poggioreale per un colloquio con il marito. L’autrice del ladrocinio è stata bloccata e arrestata dagli agenti penitenziari comandati dall’ispettore superiore coordinatore del reparto colloqui e la refurtiva è stata restituita alla malcapitata anziana.